rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Ambiente, parte il progetto Nexus sul bacino dell'Isonzo

Con la conclusione del biennio di presidenza italiana della Convenzione delle Alpi, è stato confermato l'avvio del progetto Nexus sul bacino del fiume Isonzo, in accordo con la Repubblica di Slovenia

Con la conclusione del biennio di presidenza italiana della Convenzione delle Alpi, è stato confermato l'avvio del progetto Nexus sul bacino del fiume Isonzo, in accordo con la Repubblica di Slovenia.

La prima riunione di coordinamento, in vista dei contatti con l'UNECE (United Nations Economic Commission for Europe) Water Convention, il ministero dell'Ambiente ha promosso una riunione di coordinamento nazionale con la Regione Friuli Venezia Giulia e l'Autorità di Bacino Alto Adriatico.

Il primo coordinamento nazionale Nexus sull'Isonzo, è in programma lunedì 9 febbraio a Gorizia nella sede della Regione (via Roma 9), dalle 11.30 alle 16.30, presente l'assessore regionale all'Ambiente, Sara Vito.

Al coordinamento parteciperanno inoltre rappresentanti del ministero dell'Ambiente, della Regione, della Convenzione delle Alpi e dell'Autorità di bacino Alto Adriatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, parte il progetto Nexus sul bacino dell'Isonzo

TriestePrima è in caricamento