Amianto al Pedocin: lunga chiusura per la messa in sicurezza

Sarà necessaria la vagliatura della ghiaia per la ricerca e l’eliminazione dell’amianto: stop fino ad aprile

Il Comune di Trieste informa che, a seguito della forte Bora che ha spazzato la città nei giorni scorsi, si è verificato il distaccamento di parte della copertura in eternit di un edificio di proprietà dell’Autorità Portuale, adiacente al bagno “Alla Lanterna/Pedocin”, che è caduto sulla spiaggia del bagno comunale.

«Per motivi di sicurezza e a tutela della salute delle persone che accedono alla struttura - spiega una nota dell'Amministrazione comunale -, gli uffici tecnici hanno disposto la chiusura dello stabilimento. La riapertura avverrà dopo il parere dell’Azienda Sanitaria, al termine degli interventi che l’Autorità Portuale adotterà per il ripristino della struttura. A seguito dei sopralluoghi effettuati è emerso che i lavori interesseranno prevalentemente l’area maschile e saranno caratterizzati dalla vagliatura della ghiaia per la ricerca e l’eliminazione dell’amianto. Secondo una stima da parte dell’Ente che effettuerà gli interventi i lavori si protrarranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento