Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Anche a Trieste arriva YouPol, l’app della Polizia di Stato per segnalare bullismo e spaccio

Disponibile per dispositivi Android e iOS. Si possono inviare immagini o testo, le segnalazioni anonime arrivano direttamente alla centrale operativa del 113

No, non si tratta di un neologismo anglofono contrario al “no se pol” triestino. YouPol è la nuova applicazione per smartphone iOS e Android della Polizia di Stato, un filo diretto con la centrale operativa della questura, una "connessione" digitale con l'obiettivo di parlare il più possibile la lingua dei giovani, assecondando il loro utilizzo intensivo dello smarthphone.

L’app sperimentale - che ha già raggiunto i 20.000 download e circa 300 segnalazioni nelle città in cui è già stata presentate - giunge anche a Trieste e l’ha presentata il dirigente dell’Upgsp della Questura Davide D’Auria che ha sottolineato come «particolare attenzione è dedicata agli episodi di bullismo e spaccio di droga» che attraverso questo strumento, che permette di inviare direttamente la segnalazione (500 caratteri geolocalizzati con la possibilità di aggiungere anche una foto) in forma anonima alla centrale del 113.

«Grazie a questo strumento, potremmo arrivare a conoscenza di fatti che magari si raccontano ad amici o professori. Uno strumento ulteriore», ha aggiunto D’Auria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Trieste arriva YouPol, l’app della Polizia di Stato per segnalare bullismo e spaccio

TriestePrima è in caricamento