menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Trieste con Mediterranea: il presidio in piazza Unità (VIDEO)

"Siamo qui per chiedere che migliaia di persone non muoiano nel Mediterraneo nell'indifferenza più assoluta; siamo qui contro ogni genere di diseguaglianza"

Anche Trieste è scesa in piazza oggi, 20 marzo, con Mediterranea. L'iniziativa, a cui hanno aderito moltissime città italiane, si è tenuta in piazza Unità a partire dalle 18.

"Decine e decine di città si sono oggi mobilitate per chiedere il dissequestro della Mare Jonio e per chiedere che migliaia di persone non muoiano nel Mediterraneo nell'indifferenza più assoluta - ha dichiarato Alfredo Racovelli (Mediterranea Trieste) -. Siamo qui contro ogni genere di diseguaglianza affinchè vengano tutelati e garantiti i diritti di tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al presidio odierno hanno aderito: Casa Delle Culture Trieste, Tryeste ,il  Comitato Difesa della Costituzione Trieste, La Via Maestra, Zeno, la Federazione Giovani Socialisti FGS FVG, Link Trieste, Cobas SCUOLA, il Comitato Pace Convivenza e solidarietà Danilo Dolci e il Comitato Diritti Civili delle Prostitute

Trieste con Mediterranea

"La Mare Jonio, una nave italiana del progetto Mediterranea Saving Humans, ha tratto in salvo 49 migranti alla deriva nel Mediterraneo - si legge nell'invito alla cittadinanza su Facebook -. Non si è fatta attendere la posizione di totale chiusura del ministro Salvini che continua ad essere complice delle morti di centinaia di migranti in mare attraverso l'ordine di chiusura dei porti. Siamo al fianco dell'equipaggio e sosteniamo la loro scelta di virare verso le coste italiane per non consegnare i migranti alle autorità libiche e ai loro centri di detenzione e tortura. Il salvataggio della Mare Jonio dimostra la necessità di continuare ad essere presenti in quel tratto di mare e continuare l'operazione di monitoraggio. Adesso sta a noi, con la nostra solidarietà e presenza nelle strade e nelle piazze, dare sostegno a questo salvataggio, chiedendo con forza che i migranti possano essere accolti e che l'equipaggio non subisca ripercussioni legali".

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento