Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Via dell'Agro

Ancora un'anziana raggirata e derubata: due donne le hanno portato via gioielli e orologi

10.46 - L'intrusione nell'appartamento con la scusa di una matita e un pezzo di carta, mentre la complice rovistava nei cassetti

Una donna robusta di circa quarant’anni, con capelli raccolti, alta un metro e 65, di carnagione scura, ieri mattina si è avvicinata a un’anziana che stava rientrando a casa con le borse della spesa, in via dell’Agro, e, in un italiano senza inflessioni dialettali, le ha offerto aiuto. Salite in ascensore, le due sono scese al piano interessato, ma la più giovane è salita a piedi al piano superiore, ritornando però subito sui suoi passi e chiedendo all’anziana, che si trovava ancora sull’uscio di casa, una matita e un pezzo di carta per lasciare un messaggio alla persona del piano di sopra non trovata.

Entrate in casa, le due si sono dirette in cucina e, ottenuto quanto richiesto, la donna ha iniziato a scrivere qualcosa, intrattenendosi cordialmente con la padrona di casa. Dopo un po’ compariva un’altra donna, sui 35 anni d’età, alta un metro e 60, anche lei di corporatura robusta e di carnagione scura e, dopo che questa ha riferito cose incomprensibili alla complice, le due si allontanavano dall’appartamento.

L'anziana, spaventata, si è insospettita ed è andata in camera da letto notando i cassetti del comò rovistati e dai quali erano stati prelevati numerosi monili in oro, così come dal soggiorno era stato sottratto un orologio da uomo. La donna ha così telefonato al 113 e sul posto si è recato un equipaggio della Squadra Volante della Questura. A nulla sono valse le ricerche effettuate in zona.

Questo modus operandi sembra molto simile a quello di qualche giorno fa, riferito da un'altra anziana che però era riuscita a scoprire in tempo il raggiro, mettendo in fuga le truffatrici.

«Alla luce di quanto accaduto, la Questura invita tutta la cittadinanza, in particolare le persone che vivono da sole e anziane, a telefonare tempestivamente al 113 in presenza di situazioni anomale che potrebbero rappresentare dei tentativi di truffa, architettate con l’utilizzo di disdicevoli raggiri che molto spesso fanno leva sui sentimenti e sulla sensibilità umana, prestando attenzione a chi si presenta in maniera gentile e affabile e cerca di entrare in confidenza per carpire preziose informazioni personali. Importante, infine, la tempestività nell’informare le forze dell’ordine e nel non indugiare nel denunciare i fatti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un'anziana raggirata e derubata: due donne le hanno portato via gioielli e orologi

TriestePrima è in caricamento