Cronaca

L'anno giudiziario comincia con il ricordo di Pierluigi e Matteo

Nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario è stato osservato minuto di silenzio in memoria di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i due agenti uccisi nella sparatoria avvenuta in Questura a Trieste lo scorso 4 ottobre. Il presidente della Corte d'Appello, Oliviero Drigani: "Gesto doveroso".

E' cominciata con un minuto di silenzio osservato in memoria di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i due agenti uccisi nella sparatoria avvenuta in Questura lo scorso 4 ottobre, la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario, tenutasi ieri, 1 febbraio, alla Corte di Appello di Trieste. Lo ha riportato l'Ansa. Un "gesto doveroso", come dichiarato dal presidente della Corte d'Appello, Oliviero Drigani, per ricordare quello che sono stati.

"La giustizia è un servizio al cittadino e per una buona convivenza civile - ha affermato il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin -. Proprio per questo il suo funzionamento è un obiettivo a cui tutte le istituzioni devono concorrere". Zanin ha in seguito sottolineato che in quest'ottica si inserisce e si arricchisce la pluriennale collaborazione istituzionale del Friuli Venezia Giulia con lo Stato in un impegno concreto per aiutare gli uffici giudiziari a far fronte alle difficoltà operative quotidiane, dovute a carenze di mezzi e di personale. "L'efficienza del sistema giudiziario nel territorio è fondamentale per la tenuta e lo sviluppo complessivo di una intera comunità - ha aggiunto Zanin -. La giustizia è a garanzia dei più deboli e una comunità è forte proprio quando sa esprimere questa tutela in tutti i suoi ambiti. "Un impegno di valenza etica - ha ribadito il presidente del CR Fvg - che è alla base della qualità dei rapporti sociali e che come Regione continuiamo a perseguire con iniziative legislative e normative per garantire la coesione sociale e rafforzare la relazione tra cittadini e istituzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'anno giudiziario comincia con il ricordo di Pierluigi e Matteo

TriestePrima è in caricamento