"Sparerei ai migranti", sul web la petizione che chiede le dimissioni di Calligaris

Dopo la grave affermazione del consigliere leghista, sulla piattaforma change.org è partita la raccolta firme per chiederne le dimissioni

foto Montenero

La frase shock, la condanna del Consiglio regionale e, in ultimo, una raccolta firme per chiedere le sue dimissioni. Antonio Calligaris, consigliere leghista del Friuli Venezia Giulia, è finito nella bufera per la frase "sparerei ai migranti", affermazione pronunciata durante il blitz odierno di CasaPound che ha "violato" l'aula consiliare di piazza Oberdan. Nel mare delle reazioni politiche giunte fino a Roma, sulla celebre piattaforma change.org è nata la petizione che chiede l'allontanamento dello stesso Calligaris. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz di CasaPound e la frase incriminata, leggi la notizia

"Chiediamo che la politica tutta, senza distinzioni, prenda le distanze da tali gravissime affermazioni - si legge - a partire dal Presidente della Regione Fedriga, e pretendiamo le dimissioni del Consigliere regionale leghista, che dopo aver dichiarato quelle cose non può più rappresentare i cittadini in Consiglio Regionale, in particolare i cittadini della Provincia di Gorizia, nella cui circoscrizione è stato eletto". Poco dopo le 19 la petizione è stata sottoscritta da oltre 450 persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Visite Rsa e accesso ai teatri e cinema: ecco la nuova ordinanza di Fedriga

  • "Un caro saluto a tutti i negazionisti": il selfie dalla Terapia intensiva di Cattinara

  • Coronavirus, in Fvg 165 nuovi contagi e un decesso

  • La segnalazione: "Il ponte sul canale prima o poi viene giù". Il Comune: "A novembre via ai lavori"

  • Focolaio in casa di cura ad Aurisina: 18 positivi a Pineta del Carso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento