Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Anziana Truffata in via Cologna, Rubati tre Orologi d'Oro, un Bracciale e alcuni Anelli

Il truffatore ha convinto la donna di essere un amico del nipote Ieri mattina il personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Opicina è intervenuto in via Cologna per un furto in abitazione. A chiamare la sala operativa della...

Il truffatore ha convinto la donna di essere un amico del nipote

Ieri mattina il personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Opicina è intervenuto in via Cologna per un furto in abitazione. A chiamare la sala operativa della Questura era stata un'anziana che ha raccontato agli operatori di essere stata truffata da un uomo sui 30-35 anni d'età, ben vestito e senza inflessioni dialettali, che si è dichiarato amico del nipote. Mentre era affacciata alla finestra, infatti, l'uomo l'ha salutata, chiedendole come stava e come mai non lo conoscesse, proprio lui, l'amico del nipote.

La donna, convinta dopo aver sentito il nome del parente, l'ha fatto salire in casa e si è intrattenuta in cucina. Qui è iniziata una cordiale conversazione e l'uomo ha fatto anche una telefonata facendo finta di parlare con il nipote.

A questo punto, rassicurata la donna, il malintenzionato le ha spiegato che, a seguito di alcuni lavori di pitturazione nella sua casa, vista la presenza di operai e temendo il furto, voleva trovare un posto dopo tenere in sicurezza alcuni suoi monili, e le ha fatto vedere un sacchetto. L'anziana gli ha così mostrato il luogo della cucina dove tiene i propri gioielli e gli ha offerto da bere.

L'uomo, rifiutato un caffè, ha accettato un gingerino bevuto direttamente dalla bottiglietta e non dal bicchiere. Poi ha chiesto di poter avere un penna per prendersi nota del suo numero di telefono; la donna si è recata in un'altra stanza e al suo ritorno, dopo essersi appuntano il numero, l'ha salutata cordialmente dicendole che l'avrebbe chiamata quanto prima per farle sapere del deposito temporaneo del sacchetto con i propri monili e si è allontanato portandosi via la bottiglietta vuota del gingerino.

Insospettitasi, la donna ha aperto la credenza in cucina e non ha più trovato il sacchetto che conteneva tre orologi d'oro, un bracciale e alcuni anelli. Ha subito telefonato al nipote che si trovava all'estero, che ovviamente ha smentito la conoscenza, e l'ha invitata a telefonate al 113.

Le ricerche svolte in zona dagli operatori non hanno consentito l'individuazione di questo malvivente. Sul posto è intervenuto anche personale della Polizia scientifica per i rilievi e gli accertamenti del caso.

«Si invita tutta la cittadinanza a non aprire la porta alle persone sconosciute - spiega la Questura -anche se si qualificano come addetti a servizi vari e a telefonare tempestivamente al 113 in presenza di situazioni anomale che potrebbero rappresentare dei tentativi di truffa, architettate con l'utilizzo di disdicevoli raggiri che molto spesso fanno leva sui sentimenti e sulla sensibilità umana. Ma soprattutto si ricorda quanto sia importante, se vittime di questo reato, non avere vergogna o pudore nel denunciare questi episodi, recandosi prontamente e senza timore presso un ufficio di Polizia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana Truffata in via Cologna, Rubati tre Orologi d'Oro, un Bracciale e alcuni Anelli

TriestePrima è in caricamento