menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziani in Palestra dei Ricreatori Comunali: nuovo Progetto del Comune

A partire dal mese di ottobre, il Comune mette a disposizione, in concessione gratuita, le palestre dei Ricreatori comunali alle tre associazioni “Unione Sportiva Acli”, “UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e “Associazione Benessere”, che si...

A partire dal mese di ottobre, il Comune mette a disposizione, in concessione gratuita, le palestre dei Ricreatori comunali alle tre associazioni "Unione Sportiva Acli", "UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e "Associazione Benessere", che si impegnano a organizzare dei percorsi motori a favore della popolazione anziana.
In una città che tocca il picco più alto in assoluto con 246 anziani ogni 100 bambini, contro la media nazionale di 145, abbiamo il compito di esportare le buone prassi più adeguate per offrire modelli anche al resto d'Italia.
Contro la non autosufficienza, la solitudine e l'isolamento, vogliamo promuovere il 'benessere psico-fisico' per stimolare le persone anziane a stili di vita sani e attivi, anche attraverso la realizzazione di percorsi motori, sviluppati all'interno del Piano di Zona 2010-2012. E in collaborazione con l'assessorato all'Educazione intendiamo favorire così anche gli scambi di esperienze intergenerazionali.

I corsi - è stato spiegato - garantiranno la gratuità per il 15% degli iscritti, in base all'ISEE inferiore o pari a 5000 euro, con priorità alle persone segnalate dai Servizi Sociali e Sanitari. Rivolgendosi al proprio medico si potrà essere indirizzati al tipo di corso più adatto alla persona, anche in base a eventuali patologie. Un monitoraggio costante delle attività dei corsi proverà l'efficacia reale e l'impatto sulla salute degli anziani".
"E' un'iniziativa importante che si inquadra nei rapporti di collaborazione tra diverse aree e che riguarderà, in orario mattutino, quando i ragazzi sono a scuola , 7 ricreatori comunali - ha precisato l'assessore Grim -, Stuparich (Barcola), Pitteri (San Giacomo), Padovan (via Settefontane), De Amicis (San Vito), Lucchini (San Luigi), Brunner (Roiano) e Gentilli (Servola). In questo modo ci sarà copertura in tutto il territorio comunale. Condividendo questi progetti e unendo sempre più le forze, si potranno coinvolgere le associazioni e uniti potenziare le forze in questo momento di crisi".
"E' un progetto di forte impatto - ha sottolineato Manià - si calcola che ogni palestra potrebbe contenere circa una trentina di persone. Altri partner del progetto sono anche l'ASP Pro Senectute e Casa Emmaus, che utilizzano le proprie palestre, l'ASS Triestina e la Provincia di Trieste. Tutti i corsi sono tenuti esclusivamente da insegnanti con diploma ISEF o laurea in Scienze Motorie".
Il Televita ha reso disponibile il numero verde di Amalia 800 544 544 per avere tutte le informazioni sui corsi.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento