rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Capodanno, l'appello di Laureni: «Diciamo no ai botti e ai petardi, sia festa per tutti»

Lo rileva in una nota l'assessore comunale all'Ambiente Umberto Laureni: « Diciamo no ai botti e ai petardi. Facciamo una scelta di rispetto e di considerazione. Se festa dev’essere, che sia per tutti»

«Cari concittadini, i 21000 cani di Trieste e tutti gli altri animali domestici non sanno cos'è il Natale. Molti esseri umani sanno cos'è il Natale ma non hanno voglia di far festa, perché stanno male o perché sono semplicemente tristi. Per tutti coloro il Natale rischia di essere solo rumore. Quello dei botti e dei petardi».

Lo rileva in una nota l'assessore comunale all'Ambiente Umberto Laureni.

«D'accordo - continua la nota - , le feste di fine anno ci aiutano a dimenticare le paure e le preoccupazioni di oggi e le tante incertezze dei giorni che ci aspettano. E' giusto farlo condividendo gioia e partecipazione, scambiandoci saluti e gesti di amicizia. Ma, vi domando, possiamo provare a essere felici nel silenzio? L'altr'anno vi chiedevo di far sì che la Santa Notte, vissuta con amici o parenti, in casa o all’aperto, fosse anche la “notte silenziosa” del più famoso canto natalizio».

«Oggi - conclude - vi rinnovo quell'invito. Diciamo no ai botti e ai petardi. Facciamo una scelta di rispetto e di considerazione. Se festa dev’essere, che sia per tutti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, l'appello di Laureni: «Diciamo no ai botti e ai petardi, sia festa per tutti»

TriestePrima è in caricamento