"Antico Presente" di Lucio Fiorentino vince l'Aquileia Film Festival 2020

Il cortometraggio, prodotto dal Museo Archeologico nazionale di Napoli, si è aggiudicato il primo premio

Vince Aquileia Film festival ‘Antico Presente’ di Lucio Fiorentino prodotto dal Museo Archeologico nazionale di Napoli. Secondo la giuria - formata dal direttore del Firenze Archeofilm Dario di Blasi, dal regista Marco D'Agostini, dalla giornalista e travel blogger Simonetta Di Zanutto, dalla FVG Social Ambassador Lorenza Cesaratto e dall’archeologo Luca Villa) "Il cortometraggio consente di entrare in modo diverso dal solito all’interno di un museo. Dal punto di vista tecnico è utilizzato al meglio lo spettro degli strumenti del linguaggio audiovisivo: regia, fotografia, montaggio e recitazione. Ottima la colonna sonora e la qualità audio. L’idea del cambio lingua ad ogni storia apre la prospettiva sull’universalità dell’esperienza museale. I corti emozionano. In un rapporto vivo con l’antichità, il museo diventa luogo non da visitare ma da vivere". Il Premio Aquileia - una splendida fotografia scattata del maestro Elio Ciol che ritrae il"Foro di Aquileia"- è stato consegnato dal maestro Ciol al presidente della giuria Dario Di Blasi in attesa della consegna ufficiale al regista Lucio Fiorentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri sera protagonista sul palco dell’aquileia Film Festival Mario Tozzi, conduttore di Sapiens e primo ricercatore del CNR che ha catturato l’attenzione del pubblico affrontando il tema della pandemia, del cambiamento climatico e dell’impatto dell’uomo sull’ambiente. «Anche ieri sera la piazza ha accolto 1000 persone e altre 2742 erano collegate in streaming, lunedì avremo una quinta serata dell’Aquileia Film Festival, con la proiezione del documentario “Aquileia Mater” realizzato a cura della Società Archeologica Friulana e di “Il porto scomparso” prodotto dalla Sede Rai FVG, ma mi sembra si possa affermare – dichiara il presidente della Fondazione Aquileia Antonio Zanardi Landi - che l’Aquileia Film Festival ha fatto quest’anno un salto di qualità e di dimensioni assolutamente straordinario. La sfida del Covid-19 ci ha imposto di ricercare nuove soluzioni, che si sono rivelate molto positive ed è chiaro che, nemmeno quando ci saremo lasciati l’emergenza alle nostre spalle, abbandoneremo lo strumento utilissimo dello “streaming” che ha permesso a 2000 persone in media a serata con una punta di 2742 ieri sera provenienti di tutta Italia e dall’estero di vedere il Festival e di vedere Aquileia – la basilica, le piazze e il foro - grazie alle riprese del drone in diretta». «Un vivissimo ringraziamento – sottolinea il Presidente – al lavoro svolto per la riuscita del festival al direttore della Fondazione Aquileia Cristiano Tiussi e alla responsabile comunicazione della Fondazione e coordinatrice dell’evento Erica Zanon».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, svantaggi, costi e consumi

  • Terribile schianto in strada per Basovizza, motociclista di 57 anni perde la vita

  • Vigile del fuoco con la passione per i motori perde la vita in un terribile incidente

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento