Cronaca

I delfini di Trieste sono "divergenti" da tutti gli altri del Mediterraneo

I tursiopi presenti lungo le coste slovene e nel Golfo di Trieste sono geneticamente distinti dalle altre popolazioni residenti in Adriatico. Allo studio hanno partecipato ricercatori provenienti dall’Italia, Croazia, Grecia, Israele, Regno Unito e Slovenia

foto di Saul Ciriaco tratta dalla pagina Facebook Area marina di Miramare

I ricercatori di Morigenos – società dei mammiferi marini di Pirano, hanno preso parte allo studio, ad oggi più approfondito, sulla struttura genetica dei delfini del Mediterraneo (link). Ciò che ne è risultato è sorprendente: i delfini del Golfo di Trieste, monitorati da Morigenos negli ultimi tredici anni, sono geneticamente divergenti dal resto dei delfini del Mare Adriatico.

«Lo studio, che coinvolge ricercatori provenienti dall’Italia, Croazia, Grecia, Israele, Regno Unito e Slovenia, è stato pubblicato la settimana scorsa nel rinomato giornale scientifico Evolutionary Biology - spiegano gli studiosi dell'Area Marina di Miramare sulla loro pagina Facebook -. Usando metodi molecolari per esaminare quale fosse la relazione genetica tra le popolazioni di tursiopi nel Mediterraneo, genetisti e biologi hanno determinato fattori e processi alla base della struttura genetica di questa specie e della sua distribuzione geografica. L’analisi del DNA comprendeva 194 campioni di tessuto di tursiopi raccolti tra il 1992 ed il 2011 in Adriatico, Tirreno, Ionio, Egeo e Mar di Levante, tra cui alcuni provenienti dalla Slovenia e Golfo di Trieste».

«La ricerca, condotta dai ricercatori dell’Università di Firenze (Italia) e l’Università di Lincoln (UK), rappresenta lo studio più completo e dettagliato del suo genere effettuato nel Mediterraneo - continuano i ricercatori triestini -. Le analisi del materiale genetico hanno permesso ai ricercatori di risalire alla storia evolutiva dei tursiopi, i quali risultano avere colonizzato il Mediterraneo dopo l’ultima glaciazione, circa 18 mila anni fa. I risultati suggeriscono, inoltre, la presenza di un secondo tipo di delfino detto “pelagico” che vive più al largo rispetto a quello “costiero”».

«Oltre ad approfondire la conoscenza sull’evoluzione e distribuzione dei delfini in Mediterraneo, la ricerca ha fornito informazioni cruciali sulla loro struttura genetica ai fini della conservazione di questa specie. In particolare - conclude l'Area Marina di Miramare - per la Slovenia e il Golfo di Trieste, il risultato più interessante consiste nel fatto che i delfini presenti lungo le coste slovene e nel Golfo di Trieste sono geneticamente distinti dalle altre popolazioni residenti in Adriatico, dimostrando quanto sia importante proteggere questa determinata popolazione».

Lo studio ha ricevuto una notevole copertura mediatica, tra cui Science Daily, Discovery News, Nature World News, Fox News, Live Science ed altri. La pubblicazione è disponibile qui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I delfini di Trieste sono "divergenti" da tutti gli altri del Mediterraneo

TriestePrima è in caricamento