menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aree Carico Scarico Bagagli per Hotel e Strutture Ricettive a Trieste

Al via il regolamento per i nuovi stalli a disposizione per carico/scarico bagagli ad uso di alberghi e pensioni a Trieste. La Giunta Municipale ha approvato oggi, su proposta dell’assessore alla Pianificazione Urbana e Mobilità e Traffico Elena...

Al via il regolamento per i nuovi stalli a disposizione per carico/scarico bagagli ad uso di alberghi e pensioni a Trieste.

La Giunta Municipale ha approvato oggi, su proposta dell'assessore alla Pianificazione Urbana e Mobilità e Traffico Elena Marchigiani, le "Linee guida per l'istituzione di aree adibite al carico/scarico bagagli riservate alle strutture ricettivo-alberghiere nel Comune di Trieste".

Il provvedimento, immediatamente esecutivo, è stato concordato con Federalberghi, che attendeva da tempo una regolamentazione in tal senso, anche a favore delle strutture più piccole che associandosi avranno così la possibilità di ottenere un minimo numero di stalli. Un tema che ha focalizzato l'attenzione dell'Amministrazione comunale con l'avvio dell'attuazione del Piano Generale del Traffico Urbano e l'ampliamento delle aree pedonali, nell'ottica di favorire lo sviluppo del turismo anche con iniziative che consentano agli alberghi di rafforzare i servizi offerti alla clientela che arriva nella nostra città.

In base all'art. 7 del Codice della strada, con apposita ordinanza del Sindaco, "i Comuni possono prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose". Adesso, mediante le "linee guida" appena approvate, si potranno stabilire dei criteri per l'assegnazione di 'stalli' riservati, in relazione alla capacità ricettiva delle strutture e alla loro localizzazione sul territorio.

I criteri per l'assegnazione di 'stalli' adibiti al carico/scarico dei bagagli, saranno stabiliti in base alla capacità ricettiva della struttura e di elementi legati alla localizzazione della struttura.

La struttura interessata all'assegnazione dell'eventuale stallo/stalli (ovvero le strutture, nel caso di associazione delle stesse ai fini del raggiungimento del numero minimo di stanze), se in possesso dei requisiti minimi richiesti in relazione alla capacità ricettiva, dovrà presentare formale richiesta al Servizio Edilizia Privata ed Edilizia Residenziale Pubblica, Mobilità e Traffico, specificando: indirizzo della struttura, numero di stanze, disponibilità o meno di aree di parcheggio di proprietà con indicazione della relativa superficie ed eventuale proprietà o gestione di altre strutture ricettive sul territorio comunale.

Al ricevimento della richiesta il Servizio darà avvio al procedimento ai sensi della vigente normativa in materia di procedimento amministrativo (Legge 241/1990 e s.m.i.), nonché all'espletamento delle necessarie attività tecnico/istruttorie, sulla base degli elementi stabiliti per valutare il soddisfacimento dei requisiti tecnici in relazione alla localizzazione della struttura. Alla conclusione dell'istruttoria il competente Servizio provvederà a comunicarne l'esito alla struttura richiedente.

Va precisato che le assegnazioni di stalli già in essere per effetto di provvedimenti in linea di viabilità mantengono la loro validità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento