Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Aree inquinate, il Comune attiva misure di sicurezza

Il Comune di Trieste ha avviato gli interventi programmati per la messa in sicurezza dei siti inquinati a seguito dei campionamenti dei suoli realizzati da Arpa e Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste

Il Comune di Trieste, al fine di tutelare i cittadini, ha dato avvio ad interventi programmati finalizzati alla messa in sicurezza dei siti che presentano condizioni di inquinamento a seguito dei campionamenti dello strato superficiale dei suoli (top-soil) ed effettuati in forza di un protocollo operativo, richiesto dal Comune e in coordinamento con Regione e Provincia, realizzato da Arpa e Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste.

In continuità con la precedente Amministrazione comunale, si sta procedendo con le azioni indicate dall’Azienda Sanitaria Universitaria Triestina che, ritiene «per principio precauzionale, vengano adottate misure di prevenzione e mitigazione del potenziale rischio» (come indicato nella relazione del 27 maggio scorso). Tali misure sono, inoltre, conformi al documento trasmesso dall’Arpa FVG circa i “Criteri per la elaborazione di piani di gestione dell’inquinamento diffuso”.

A tal fine, relativamente alle aree interessate dai campionamenti, l’accesso come indicato nelle misure di prevenzione è stato interdetto solo sul terreno, ed è stata apposta un’opportuna cartellonistica così come indicato nel documento dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste. Le aree ricoperte da ghiaia, pur non essendo soggette ad alcuna limitazione, saranno comunque coperte da un ulteriore substrato come misura di ulteriore mitigazione. Per questi interventi il Comune di Trieste utilizzerà le risorse messe a disposizione dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree inquinate, il Comune attiva misure di sicurezza

TriestePrima è in caricamento