menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arsenale d'"armi bianche": si dichiara scorta di un "vip", ma la Polizia locale lo denuncia

Il 44enne triestino è stato notato dagli operatori comunali per il suo abbigliamento "poco estivo": una volta trovato in possesso di una "garrota" è stato portato in ufficio ed è stata perquisita la sua abitazione

Una pattuglia della polizia locale ha notato venerdì scorso in via Imbriani un individuo aggirarsi con fare sospetto. L'uomo infatti indossava guanti di pelle nera in pieno agosto, i pantaloni tecnici da incursore e la giacca multi-tasche che hanno aumentato l'attenzione da parte degli operatori.

Alla richiesta dei documenti l'uomo ha rifiutato la consegna, millantando di appartenere al Ministero dell'Interno, di essere parte della scorta di un non meglio specificato personaggio importante. Alle insistenze della pattuglia, però, ha recuperato il documento dal cruscotto dell'automobile parcheggiata lì vicino ma, nel fare ciò 2 punteruoli metallici con impugnatura della lunghezza di 10 cm l'uno sono caduti sul fondo.

Nella successiva perquisizione personale gli è stato trovato addosso un laccio di filo metallico di 70 cm con due anelli alle estremità .

È stato dunque deciso l'Immediato l'accompagnamento di B.M. - queste le iniziali dell'uomo, triestino di 44 anni - presso il Nucleo di Polizia Giudiziaria. Il Pubblico Ministero di turno ha autorizzato la perquisizione domiciliare dove sono stati trovati e sequestrati ben 6 pugnali appuntiti con doppia lama affilata lunga tra i 20 e i 30 cm.

B.M. è stato così denunciato per detenzione di armi e porto d'armi improprie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento