rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Erba, coca e una semiautomatica carica: in cella due giovani spacciatori in trasferta a Trieste

I carabinieri della stazione di via Hermet hanno fermato il gruppetto, di cui faceva parte anche un minorenne, partito dalla provincia di Udine. Un primo controllo in centro nel capoluogo regionale poi la perquisizione delle rispettive abitazioni a Udine e a Pasian di Prato

Due friulani di 20 anni sono finiti in carcere a Udine dopo che tra l'11 e il 12 maggio i carabinieri della stazione di via Hermet di Trieste li avevano trovati in possesso di oltre 45 grammi di marijuana, due grammi di cocaina, poco più di 5000 euro in contanti e una calibro 25 semiautomatica con cinque colpi nel caricatore. A far compagnia ai due giovani anche un minorenne che, dopo le perquisizioni e i successivi controlli effettuati anche nelle rispettive abitazioni dei due ventennni, una a Udine e l'altra a Pasian di Prato, è risultato "pulito". L.M.J. e C.A. (queste le iniziali dei due che risultavano predigiudicati ndr), sono stati arrestati e messi a disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo friulano. 

I fatti: il controllo in centro a Trieste

Durante un servizio di pattuglia in abiti civili, i carabinieri avevano notato la macchina con a bordo i tre ragazzi. A tradire la compagnia sono state alcune manovre insolite che hanno insospettito i militari. Dopo averli fermati, i carabinieri hanno provveduto a controllare il mezzo e le persone a bordo che, secondo la nota dell'Arma, "si mostravano da subito molto agitati". Proprio durante questo primo controllo "saltano" fuori i due grammi di polvere bianca e i 600 euro in contanti. 

Il trasferimento in Friuli e il secondo controllo

Considerati i loro numerosi precedenti penali, i Carabinieri decidono quindi di recarsi a Udine e Pasian di Prato, dove danno il la alle perquisizioni delle rispettive abitazioni. E' qui che spuntano gli altri 45 grammi di marijuana e la pistola di provenienza illecita, oltre a due bilancini di precisione, materiale da taglio e confezionamento e la somma in contanti per circa 4.500 euro considerata provento dell’attività di spaccio, materiale che è stato immediatamente posto sotto sequestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erba, coca e una semiautomatica carica: in cella due giovani spacciatori in trasferta a Trieste

TriestePrima è in caricamento