Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Duino Aurisina - S. Croce / località San Giovanni di Duino

Evade a Roma, tenta di lasciare l'Italia ma la fuga finisce dietro le sbarre

Un giovane di origini marocchine che si trovava ai domiciliari era stato condannato per stalking dalla Corte d'Appello della capitale nel 2019. Era su un bus diretto a Lubiana. In cella a Gorizia

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino di origine marocchina nato nel 1993. E’ evaso ieri mattina dall’abitazione della madre a Roma, dove stava scontando agli arresti domiciliari il residuo di una condanna definitiva disposta dalla Corte d’Appello della capitale nel settembre 2019, in quanto riconosciuto autore del reato di stalking nei confronti di una ragazza.

Personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Stato di Duino Aurisina lo ha trovato a bordo di un bus diretto a Lubiana, in Slovenia, dove lo straniero era diretto con l’intenzione di raggiungere poi la Germania. Il mezzo è stato fermato sul raccordo autostradale A4, in località San Giovanni di Duino, in comune di Duino Aurisina; dalle verifiche alle banche dati gli agenti scoprivano che il giovane era un detenuto domiciliare in procinto di abbandonare il Paese.

Ricostruito l’episodio, accompagnato in Questura, dopo le formalità di rito e la redazione degli atti l’uomo è stato associato alla Casa circondariale di Gorizia, atteso che quella di Trieste non può ricevere nuovi soggetti a causa dell’emergenza sanitaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade a Roma, tenta di lasciare l'Italia ma la fuga finisce dietro le sbarre

TriestePrima è in caricamento