Arrestato il passeur che guidava il furgone con 15 migranti

In seguito al folle inseguimento di domenica 17, il 25enne di nazionalità spagnola è stato arrestato per tentato omicidio aggravato, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni

Nuovi dettagli emergono dalla vicenda del folle inseguimento di domenica, in cui la Polizia ha seguito un furgone pieno di migranti irregolari dal confine sloveno fino all'udinese. Il passeur che guidava il mezzo è un cittadino spagnolo del ’94, arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tentato omicidio aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Inseguimento transfrontaliero: nel furgone un passeur e 12 irregolari

L'inseguimento

L’uomo, alla guida di un furgone con a bordo 15 cittadini extracomunitari di nazionalità bengalese, faceva ingresso nel territorio nazionale dal valico di Pesek inseguito da tre autovetture della Polizia Slovena. Una pattuglia della Polterra, in quel momento impegnata in un posto di controllo al confine, avendo visto sfrecciare ad alta velocità il veicolo, ha iniziato l’inseguimento, diramando le ricerche alle altre pattuglie sul territorio.

L'arresto

L’autista, per assicurarsi la fuga, ha speronato diverse auto e, giunto al casello “Lisert”, ha tentato di investire un operatore della volante di Duino che cercava di bloccare l’ ingresso del mezzo in autostrada. Nel frangente, l’operatore ha sparato due colpi d’arma da fuoco. La fuga è proseguita fino a Villesse, dove il furgone ha sfondato la sbarra del casello, ed è terminata a a Visco (Udine), grazie all’intervento della Volante Duino.  L’indagato, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha tentato di allontanarsi a piedi, maè stato subito bloccato dai poliziotti e arrestato. Nessun ferito grave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento