menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, arrestato un "pusher della movida"

Todorovic Dusan, bosniaco del 1993, aveva addosso circa 200 grammi di cocaina

Nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, la Polizia di Trieste ha sequestrato un carico di circa due etti di cocaina. Il controllo è culminato con l’arresto del trafficante: un  cittadino di origine bosniaca in trasferta a Trieste giunto dalla “bassa  friulana” proprio per la consegna dello stupefacente.

L’uomo, Todorovic Dusan del 1993, nel corso del controllo ha destato il sospetto degli operatori che da qualche tempo sono impegnati in una attenta attività di monitoraggio dei punti sensibili della città, intensificata nel fine settimana, in previsione dell’aumento dei flussi di persone che popolano nel corso del week-end il capoluogo giuliano.

Al momento del controllo, avvenuto nella serata tra venerdì e sabato, il carico era nascosto addosso pusher che manifestava un crescente nervosismo, tanto da insospettire il personale della Polizia di Stato. Nel frangente gli agenti della Squadra Mobile hanno notato un anomalo rigonfiamento degli abiti. Sottoposto a perquisizione il Todorovic non ha potuto fare altro che arrendersi all’evidenza dei fatti, è stato sorpreso con più di duecento grammi di cocaina destinati allo spaccio, probabilmente destinato a rifornire la movida, tenuto conto dell’ora e del giorno in cui sono stati accertati i fatti.

L’uomo è stato dunque arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto al carcere del Coroneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento