Cronaca

Arrestato spacciatore a Monfalcone con 300 pastiglie della cosiddetta "droga di Hitler"

La sostanza stupefacente definita "da sballo" e molto diffusa a Roma e Milano, avrebbe fruttato al “venditore” svariate migliaia di euro

Aveva con sè 300 pastiglie di “Yaba”, detta anche “droga della pazzia” o “droga di Hitler”, ed è stato identificato e arrestato dalla polizia di Monfalcone. M. N., cittadino bengalese di 33 anni, ha mostrato da subito segni di nervosismo quando è stato identificato dalla squadra volante il 18 agosto, e in seguito a perquisizione è stata trovata una quantità di droga che avrebbe fruttato al “venditore” svariate migliaia di euro.

Questa sostanza, a base di metanfetamina, a volte miscelata con i residui della lavorazione dell’eroina, è molto diffusa nei paesi asiatici (Bangladesh ed India in particolare) ed induce alla mancanza di sonno per lunghi periodi, scatena comportamenti violenti e crea già da subito una forte dipendenza causando gravi danni alla salute. In passato veniva utilizzata anche dall’esercito tedesco nella seconda guerra mondiale che la distribuiva ai soldati per renderli insensibili alla fatica.

Il personale del settore anticrimine e della squadra volante del commissariato distaccato di pubblica sicurezza di Monfalcone hanno concluso l’operazione grazie all’intensificata attività di controllo dovuta ai recenti attacchi terroristici, per verificare il rispetto delle regole da parte dei cittadini stranieri nel Monfalconese. Per questo motivo è stata presa di mira un’abitazione nel centro di Monfalcone ove proliferava una fiorente attività di spaccio di droga.

Qui abitava appunto l’uomo, responsabile dell’attività illecita, regolarmente residente da alcuni anni a Monfalcone e impiegato in una ditta di carpenteria che lavora presso la Fincantieri, dopo le formalità di rito è stato condotto alla casa circondariale di Gorizia. Immediatamente sono state avviate le indagini volte ad individuare la provenienza della droga ed ad identificare gli eventuali complici dell’arrestato.

Grazie al continuo monitoraggio messo in atto da parte degli uomini del commissariato di Monfalcone è stato stroncato un micidiale traffico di droga dagli effetti particolarmente dannosi; le pastiglie di Yaba circolano per lo più tra giovani e giovanissimi assuntori di stupefacenti cosiddetti “da sballo”. Si tratta del primo cospicuo sequestro di questa sostanza in zona, per lo più diffusa nelle città di Roma e Milano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato spacciatore a Monfalcone con 300 pastiglie della cosiddetta "droga di Hitler"

TriestePrima è in caricamento