Latitante in Polonia, arrestato ladro truffatore che aveva agito anche a Trieste

L'uomo era componente di un sodalizio dedito al furto e che agiva nei negozi dei centri commerciali, rubando merce di valore, quale profumi, cosmetici ed apparati elettronici

Furti, ricettazione ed evasione in Friuli: un uomo di origine polacca arrestato con un Mandato di Arresto Europeo. Il 14 ottobre scorso, la Polizia polacca, nella città di Krzyz Wielkopolski, ha dato esecuzione al Mandato disposto a seguito dell’ordine di carcerazione emesso in data 21 maggio 2020 dalla Procura della Repubblica di Udine, nei confronti di un 47 enne cittadino polacco.

La pena

L'uomo dovrà ora deve scontare una pena di 4 anni, 3 mesi e 17 giorni di reclusione, emessa a seguito di alcune condanne dei Tribunali di Udine e Trieste, per fatti occorsi in queste province fra il 2009 ed il 2013, riguardanti furti presso esercizi commerciali, la ricettazione di merce di provenienza illecita ed evasione.

I reati

L'uomo era componente, unitamente ad altri connazionali, di un sodalizio dedito al furto, presso negozi ubicati nei centri commerciali, di merce di valore, quale profumi, cosmetici ed apparati elettronici. In una occasione, a Martignacco, veniva sorpreso con una donna polacca, con nella disponibilità un ingente quantitativo di profumi, che erano stati precedentemente sottratti dai locali di una nota catena di negozi di cosmesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Nel 2011, successivamente al suo arresto a Trieste per furto aggravato, veniva sottoposto agli arresti domiciliari, da cui, dopo pochi giorni, evadeva, rendendosi irreperibile in Italia. Le ricerche sono state complicate dal fatto che l’uomo aveva variato il proprio cognome e che non aveva una stabile residenza nella nazione di origine. A seguito del provvedimento di condanna, le articolate indagini con il concorso della Direzione Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, hanno permesso di rintracciare il sopra citato nella città di Krzyz Wielkopolski (Polonia) dove si era trasferito e venivaarrestato in esito al dispositivo della Procura di Udine. Sono in corso le procedure estradizionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento