Cronaca

Arriva a Trieste l'Associazione Grotte turistiche italiane per visitare la terra della speleologia

Dal 30 novembre al 2 dicembre decine di guide di grotte turistiche da tutta Italia saranno sul Carso per visitare le nostre grotte e fare formazione. Sarà un corso ospitato da Le Torri di Slivia e dalla Grotta Gigante.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Dal 30 novembre al 2 dicembre si terrà alle Torri di Slivia l'incontro formativo annuale organizzato dall'Associazione Grotte Turistiche Italiane. Saranno circa una cinquantina le guide e i gestori di grotte turistiche in arrivo da tutta Italia sul Carso triestino per seguire il sesto corso di formazione organizzato dall'AGTI e dalla Società Speleologica Italiana. Il corso sarà ospitato dalla Grotta Torri di Slivia insieme alla Grotta Gigante, entrambi membri attivi della prestigiosa associazione - della quale fanno parte (tra le altre) le grotte di Pertosa Auletta, le grotte di Frasassi, l'Antro del Corchia, la grotta del Vento, e le grotte di Castellana. Le guide iscritte al corso avranno, quindi, l'occasione non solo di seguire le importanti lezioni teoriche preparate dagli esperti AGTI, ma anche di "fare pratica" osservando da vicino i fenomeni del carsismo ipogeo ed epigeo. E quale terra migliore della nostra per poter osservare da vicino il carsismo? Le attività saranno molte e gli iscritti saranno accompagnati da esperti per approfondire sul campo: oltre a visitare le due grotte triestine, vedranno le Risorgive del Timavo, la grotta di San Canziano e la croata Baredine, con le quali si stanno già aprendo interessanti percorsi di collaborazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva a Trieste l'Associazione Grotte turistiche italiane per visitare la terra della speleologia

TriestePrima è in caricamento