Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Via del Ghirlandaio

Ascensore guasto da un mese in via Ghirlandaio: due persone disabili nel palazzo Ater

Uno dei due deve effettuare terapie frequenti, ogni volta il personale del 118 deve intervenire con ambulanza e portantina, trasportando il paziente per diversi piani di scale. Secondo le testimonianze degli inquilini, nonostante l'Ater sia intervenuto più volte per chiamare la ditta, gli interventi effettuati finora non sarebbero stati risolutivi

AGGIORNAMENTO: A oggi, venerdì 3 settembre 2021, l’azienda dichiara che “i ritardi nei tempi di intervento per le opere di manutenzione straordinaria afferenti l’impianto elevatore a servizio dell’immobile Ater di via del Ghirlandaio n. 33 è imputabile alla difficoltà di reperimento dei pezzi di ricambio durante il periodo feriale, circostanza di cui Ater è stata messa al corrente. Peraltro tale inconveniente è già stato risolto e ad oggi l’impianto elevatore risulta perfettamente funzionante

______________________

Un ascensore guasto da oltre un mese e nel palazzo abitano, ai piani alti, due persone con disabilità: situazioni di per sé difficili a cui si aggiunge un disservizio non da poco. Succede in via del Ghirlandaio, al civico 33, in uno stabile Ater: un problema non solo per i due inquilini con difficoltà deambulatorie ma anche per tutti gli altri abitanti del palazzo, alcuni dei quali anziani, che si vedono costretti a percorrere anche tutti i cinque piani di un'impegnativa scalinata a chiocciola.

"Un inquilino - spiega un segnalatore in una mail - deve addirittura chiamare l’ambulanza per poter avere le cicliche cure terapeutiche in ospedale, costringendo anche il personale del 118 a farsi piani di scale con il malato a braccio. Dopo varie sollecitazioni nulla è cambiato e sembra che continui l’inerzia in questo senso, è inaccettabile pensare che un ente comunale come l’Ater non riesca a far riparare un ascensore che non risulta nemmeno vetusto".

Secondo le testimonianze raccolte nel palazzo, tuttavia, ci sarebbero già stati dal 27 luglio un paio di interventi, sollecitati dall'Ater, da parte della ditta che dal gennaio di quest'anno si occupa della manutenzione, ma in seguito l’ascensore avrebbe funzionato solo per un giorno, per poi guastarsi nuovamente. Stando a quanto si apprende non si sarebbe mai verificato, finora, un guasto così prolungato.

La moglie di uno dei due inquilini disabili, un uomo di 80 anni, racconta un 'calvario' che durerebbe dal 27 di luglio: "è un grave problema per noi, purtroppo la frequenza delle terapie dipende viene stabilita dai medici settimana per settimana, e nel corso della prossima mio marito dovrà andare in ospedale ogni giorno. Ogni volta dovrà venire l’ambulanza con la portantina, prima con l’ascensore non ce n’era bisogno. Senza contare il disagio del non poter nemmeno uscire di casa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascensore guasto da un mese in via Ghirlandaio: due persone disabili nel palazzo Ater

TriestePrima è in caricamento