Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Ass. Dapretto: "ogni anno 500.000 Euro per la Pulizia delle Aree Verdi. Contro i Vandali Dobbiamo Attivarci tutti"

Pubblichiamo l'intervento del assessore ai lavori pubblici Andrea Dapretto sul vandalisimo nei giardini di Trieste:“In questo periodo molto si parla dello stato delle aree verdi e dei giardini cittadini che stanno risentendo fortemente della...

Pubblichiamo l'intervento del assessore ai lavori pubblici Andrea Dapretto sul vandalisimo nei giardini di Trieste:
"In questo periodo molto si parla dello stato delle aree verdi e dei giardini cittadini che stanno risentendo fortemente della contrazione della spesa dettata soprattutto dall'introduzione del cosiddetto "Patto di Stabilità" - che interessa peraltro tutte le opere pubbliche - e dalla riduzione dei trasferimenti agli Enti locali da parte della Regione e dello Stato.
A questa situazione complessa si aggiunge un aspetto che forse sfugge ai più e che è relativo agli atti di vandalismo cui sono soggette le nostre aree verdi.

I cittadini si lamentano spesso delle condizioni poco decorose di giardini e parchi urbani, ed è perciò opportuno approfondire bene questo tema in ogni suo aspetto e portarlo compiutamente alla conoscenza, e alla riflessione, della cittadinanza intera.

Il Comune - va detto innanzitutto - fa tutto ciò che è possibile, pur con le note ed evidenti difficoltà economiche, per garantire il giusto e normale decoro di queste aree. Si trova però troppo spesso a dover far fronte - ripeto, con le poche risorse disponibili - alle continue necessità di riparazioni e manutenzioni dovute a puri e semplici atti di vandalismo; oltre che alla pulizia dei rifiuti abbandonati, all'asporto delle deiezioni canine non raccolte, nonostante la presenza dei cestini porta rifiuti.

Va sottolineato che i costi per la pulizia delle sole aree verdi ammontano a circa 500 mila Euro all'anno!

Eppure, il piacere di vivere in una città sempre più bella e accogliente e che si allinei su standard più elevati ed europei dovrebbe essere motivo per tutti, per l'intera collettività, per opporsi e non più tollerare questi comportamenti.

A titolo d'esempio, nel giardino di piazza Hortis l'Amministrazione Comunale è più volte intervenuta impiegando notevoli risorse economiche per migliorare la situazione di degrado.

Nel recente passato sono stati spesi circa 25 mila Euro per dotare di nuove piante le aiuole del giardino che hanno resistito circa una settimana !

Sono state tagliate con forbici, asportate o rovinate dai giochi dei cani, nonostante ne sia vietato l'accesso. Da padrone di un giovane cane non accuso evidentemente gli animali ma la poca attenzione di quei padroni che non rispettano il bene pubblico, giungendo perfino a far fare i bisogni alle proprie bestiole anche nelle aree gioco, incuranti dell'igiene dei bambini.

Si è potuto constatare come ogni giorno avvenga almeno un atto di vandalismo nelle 54 aree gioco gestite dal Comune.

I giochi stessi vengono danneggiati, resi inservibili, riempiti di scritte o manomessi anche in modo tale da renderli pericolosi, mettendo a volte a rischio la stessa incolumità dei bambini.

L'Amministrazione Comunale, per contrastare e controllare questi fenomeni, fa eseguire da una ditta specializzata verifiche quindicinali in ognuna delle aree gioco, cercando di intervenire rapidamente per la messa in sicurezza dei giochi e per la riparazione dei danni. E tutto ciò ha un'immediata ricaduta economica, quantificabile in circa 120 mila Euro all'anno.

A titolo di ulteriore esempio basti pensare che qualche mese fa, in pieno giorno, nell'area verde di via del Veltro, è stato completamente incendiato un complesso di gioco multipiano in metallo e policarbonato, con un danno di circa 50 mila Euro.

E non vivono meglio gli arbusti messi a dimora nelle fioriere del centro città; essi vengono costantemente estirpati da cittadini che preferiscono abbellire i loro balconi a scapito del decoro cittadino.

Forse non si ha una percezione immediata di quanto "verde" ci sia a Trieste, ma è sufficiente una visione dall'alto della città per constatare come queste aree siano particolarmente estese (per complessivi 252 ettari e circa 123.000 alberature censite).

Il costo annuo per la loro manutenzione complessiva ammonta a circa 2 milioni di Euro che risultano comunque insufficienti a sopperire anche al degrado derivante dalla presenza di rifiuti, mozziconi di sigarette ecc. e ai danni conseguenti alle azioni di vandalismo.

Nonostante le ridotte risorse economiche a disposizione dell'Amministrazione, prossimamente saranno collocate le prime telecamere di sorveglianza delle aree gioco, nella speranza che tali strumenti possano scoraggiare gli atti vandalici e tutti quei comportamenti che vanno a incidere sulla qualità degli spazi.

In questo quadro si sta formalizzando il Nuovo Regolamento del Verde pubblico con il quale si disciplineranno anche i meccanismi di "affidamento" di aree verdi e giardini della città ad associazioni, comitati di quartiere e simili iniziative di civica partecipazione.

L'obiettivo finale del Comune resta quello di risvegliare nella collettività l'amore per la propria città, l'impegno dei singoli, il rispetto del bene pubblico al fine di collaborare a garantire il decoro e la cura delle aree.

Ulteriormente l'Amministrazione sta procedendo negli "iter" per aprire nuovi giardini e implementare quelli esistenti, convinta dell'influenza primaria del verde in termini di qualità della vita: Ma ogni sforzo resterà vano se la Cittadinanza tutta non parteciperà, con i suoi comportamenti e abitudini, a un progetto generale di crescita e di miglioramento costante e continuo della Città.

Auspico dunque che tutti, genitori, giovani, anziani, frequentatori più o meno abituali dei giardini, indirizzino il loro senso civico nella salvaguardia del patrimonio verde, che è fondamentale per il benessere di ognuno."

Andrea Dapretto
Assessore al Demanio, Patrimonio e Lavori Pubblici
del Comune di Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ass. Dapretto: "ogni anno 500.000 Euro per la Pulizia delle Aree Verdi. Contro i Vandali Dobbiamo Attivarci tutti"

TriestePrima è in caricamento