Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Associazione Cravatte Rosse ricevuta dal sindaco Dipiazza

I vertici dell'associazione nazionale Cravatte Rosse del 1° San Giusto, sono stati ricevuti dal sindaco Roberto Dipiazza in municipio

Visita di cortesia questa mattina (lunedì 26 settembre) nel salotto azzurro del Palazzo municipale, dove il sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto una delegazione dell'Associazione Nazionale Cravatte Rosse del 1° San Giusto, guidata dal presidente, colonnello Giuseppe Nunziata e accompagnata dal consigliere Vincenzo Rescigno.

Nel corso del cordiale incontro, il presidente Nunziata ha evidenziato al sindaco Dipiazza alcuni aspetti dell'attività svolta dall'Associazione, impegnata da sempre sul fronte della cultura storica e nelle diverse manifestazioni e celebrazioni istituzionali, nonché in eventi sportivi e in attività di volontariato come il “Banco alimentare”. Presi in esame anche aspetti legati allo stato attuale dell'area dell'ex Caserma Vittorio Emanuele III di via Rossetti, sede storica del glorioso Reggimento “San Giusto”.

Il sindaco Roberto Dipiazza ha confermato la massima disponibilità e attenzione nel favorire una sempre più stretta collaborazione a beneficio dell'intera comunità. Il primo cittadino ha inoltre confermato l'avvio di una puntuale ed efficace manutenzione ordinaria della città, come pure di un nuovo efficace utilizzo, a favore della protezione civile, degli spazi della caserma di viale Miramare lasciati liberi dalla Polizia locale. Una particolare attenzione anche alla valorizzazione di alcuni luoghi simbolo, come il Parco della Rimembranza e il colle di San Giusto. Già nei prossimi mesi -ha confermato il sindaco Roberto Dipiazza- l'amministrazione comunale punterà a valorizzare e dare giusto decoro anche ai cippi dei caduti e alla storica alabarda di Scala dei Giganti sul colle di San Giusto.

Al Reggimento San Giusto, il 26 ottobre 2004, è stata conferita la cittadinanza onoraria della città di Trieste, con la seguente motivazione: “Profondamente unito alla Città di Trieste, con la quale condivide il nome del Santo Patrono e l’alabarda di San Sergio nello stemma araldico, sostenuto dalla cospicua presenza dei cittadini di Trieste, che effettivi all’antico e glorioso Reparto, hanno servito in armi la Patria nella propria città d’origine, il 1° Reggimento “San Giusto”, dalla sua costituzione, ha ininterrottamente contribuito alla sicurezza della Città assolvendo con forza e continuità ai propri compiti istituzionali e intervenendo prontamente nei casi di pubblica calamità, fulgido esempio di virtù civiche e militari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione Cravatte Rosse ricevuta dal sindaco Dipiazza

TriestePrima è in caricamento