Pullman dalla Serbia a Trieste, le associazioni della comunità alzano la voce contro i trasgressori

L'appello delle associazioni della comunità serba: "Rispettate tutte le decisioni e le regole di condotta"

Foto Aiello

A seguito della notizia dell'arrivo di pullman dalla Serbia non sottoposti ad alcun controllo nonostante la chiusura da parte delle autorità italiane ai cittadini provenienti dal Paese balcanico, si sono registrate dure prese di posizione da parte del parroco di San Spiridione Raško Radović e richiami ad un maggiore senso di responsabilità per voce di alcune associazioni. Ultima in ordine di tempo è la lettera inviata dall' Associazione Cultura Serba "Skud Pontes - Mostovi", che chiede ai propri concittadini di rispettare le normative italiane in materia di contenimento dell'emergenza sanitaria. "Chiediamo a tutti i concittadini e connazionali - scrive in un post su Facebook -, in particolare ai nostri membri, loro genitori e amici dell'associazione, di continuare a rispettare tutte le decisioni e le regole di condotta su questo virus pandemico. Al fine di essere sani per il prossimo inizio delle attività, dobbiamo preservare la nostra salute personale e quindi le nostre intere comunità a Trieste".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento