Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Assolto Andrea Sessa, era accusato di abusi su minore. Il giudice: «Il fatto non sussiste»

Assoluzione piena per l'editore televisivo accusato da un tirocinante

Era stato arrestato il 2 luglio 2015 con accuse pesanti. Dopo poco più di due anni l'assoluzione «perchè il fatto non sussiste». Andrea Sessa, editore e giornalista di Teleantenna, era stato accusato da un tirocinante minorezze che gli imputava abusi sessuali nei momenti di assenza di terzi, all’interno dello studio televisivo, approfittando di particolari momenti di vulnerabilità del minore stesso per il suo stato psicofisico.

Ora l'assoluzione piena per il 38enne triestino difeso da Alunni Barbarossa: «Nonostante si sia sempre detto innocente è stato costretto a scontare un anno di arresti domiciliari. Il processo - si legge in una nota stampa - gli ha dato ragione e ha dimostrato che quanto gli veniva contestato non fosse mai avvenuto. Infatti nelle date in oggetto vi fossero sempre terzi in studio (che hanno smentito in tribunale i fatti) sia perchè il ragazzo ormai maggiorenne non ha confermato le accuse in aula».

Il pm aveva chiesto tre anni di carcere per Sessa, mentre la sedicente vittima si era costituta parte civile nel processo chiedendo 75 mila euro di risarcimento. Richieste tutte respinte dal Tribunale che ha dato dunque ragione al giornalista ed editore che si è sempre professato innocente. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto Andrea Sessa, era accusato di abusi su minore. Il giudice: «Il fatto non sussiste»

TriestePrima è in caricamento