Cronaca

AsuiTs, stop alla doppia indennità notturna

Riguardo al personale l'AsuiTs precisa che lo scorso anno sono stati assunti oltre 100 operatori con diversi ruoli e si dichiara sempre disponibile al dialogo con le OO.SS.

Con riferimento a quanto riportato in data odierna dai rappresentanti delle OO.SS. Il Direttore Generale dell’AsuiTs Nicola Delli Quadri precisa che  «l’indennità di presenza per il turno notturno prevista per il personale del comparto, ed erogata per tutto il personale delle due aziende veniva corrisposta in misura doppia, stante il turno notturno a cavallo tra due giornate, per effetto di contratti integrativi aziendali sottoscritti negli anni precedenti».

«Un orientamento applicativo - spiega l'AsuiTs - del 30 maggio 2017 dell’Aran (Agenzia per la Rappresentanza Negoziale per le Pubbliche Amministrazioni) ha tuttavia chiarito che, in presenza di turno notturno che si svolga tra due giorni di calendario, non compete l’indennità giornaliera prevista in misura doppia, essendo quel turno unico e quindi computabile alla stregua di un solo giorno lavorativo. Pertanto,- conclude - in linea con l’orientamento applicativo fornito dall’Aran, cui tutte le Aziende Sanitarie della Regione Fvg risultano essere già adeguate, dal mese di giugno 2017 l’ASUITS ha aderito a quanto previsto, corrispondendo l’indennità in misura unica, ferma restando la corresponsione di tutte le altre indennità che spettano ad ogni dipendente secondo il vigente Ccnl».

Sul tema del personale inoltre, la Direzione di AsuiTs precisa che nel corso del 2016-17 sono stati assunti oltre 100 operatori, inquadrati con diversi ruoli.
La Direzione Strategica ha sempre agito a sostegno di tutti i servizi, per affrontare anche le maggiori criticità. Rispetto la questione degli straordinari, la partita sugli straordinari è ancora aperta, e questa Direzione è sempre pronta e disponibile al dialogo con le OO.SS.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AsuiTs, stop alla doppia indennità notturna

TriestePrima è in caricamento