Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Via Costantino Cumano, 1

Ater, 65 auto abbandonate rimosse: "Finora nessuno aveva fatto nulla, le elimineremo tutte" (FOTO)

Novacco: “Individuate 16 aree a Trieste e provincia, dove abbiamo rilevato 200 vetture da rimuovere. Iter snellito grazie al protocollo stilato con Comune e Polizia locale”

Foto: Aiello

Sono 65 le auto abbandonate rimosse da Ater nei parcheggi degli alloggi popolari dalla fine del 2020. Entro la fine di ottobre saranno spostati 90 veicoli. Lo hanno dichiarato oggi in conferenza stampa il presidente dell’Ater Trieste Riccardo Novacco insieme al vicesindaco e assessore alla Polizia locale Paolo Polidori. L’anno scorso è stato infatti stilato un protocollo col Comune e la Polizia locale per snellire le procedure e liberare dagli inservibili veicoli gli stalli destinati agli inquilini. La procedura era iniziata in gennaio con la rimozione di 15 mezzi in via Grego, appartenenti a persone decedute e senza eredi, agli altri proprietari era stato mandato un avviso e, in caso di mancato spostamento, una contravvenzione di 600 euro.

“In 20 anni questa operazione non è mai stata fatta e ora funziona tutto egregiamente - ha spiegato Novacco -. L’iter purtroppo è lungo anche se è stato snellito, dobbiamo attendere le tempistiche una volta notificato il problema al proprietario. Abbiamo individuato 16 aree a Trieste e provincia, dove abbiamo rilevato 200 vetture. A fronte di questi numeri, calcolando che la rimozione di un’auto costa all’Ater circa 200 euro, vediamo che il costo è difficilmente sostenibile, motivo per cui è preferibile che siano i proprietari stessi a rimuovere i veicoli”. In caso di mancata rimozione, al proprietario saranno comunque recapitate le spese del lavoro effettuato da Ater. Nella conferenza stampa è stato inoltre spiegato che un veicolo, per essere considerato abbandonato e rimovibile, deve essere sprovvisto di parti necessarie al suo funzionamento e circolazione, motivo per cui non è possibile intervenire su alcune vetture, anche se sono evidentemente lasciate a se stesse da anni.

Importante il lavoro svolto nelle cosiddette Case dei puffi di via Grego: “Lì abbiamo contato almeno 34 veicoli - precisa il presidente dell’Ater di Trieste - e tantissimi ne sono già stati rimossi, tra cui un camper dove bivaccavano delle persone che rendevano la vita impossibile agli inquilini”. “Nonostante a Melara sia già stato fatto un lavoro importante – ha concluso Novacco - e quasi tutti i mezzi abbandonati siano stati rimossi, c’è chi punta il dito sui pochi veicoli rimasti, sia sui social che nell’ambito della campagna elettorale, infatti qualche candidato sindaco vuole ancora smuovere questo annoso problema”.

“Finora – ha dichiarato Polidori - non si era raggiunto alcun risultato significativo per questa manifestazione di degrado, ma nell’ottobre del 2020 abbiamo firmato questa convenzione che ha per la prima volta codificato ruoli e modalità di intervento. La Polizia Locale ha così potuto sanzionare, nel solo primo semestre del 2021, ben 151 veicoli (171 attualmente, ndr), ma non ci fermeremo qui: l’impegno mio e di Novacco ha fatto sì che il meccanismo proceda fino alla completa rimozione dei veicoli. Un monito a chi pensasse ancora di fare il furbo in futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ater, 65 auto abbandonate rimosse: "Finora nessuno aveva fatto nulla, le elimineremo tutte" (FOTO)

TriestePrima è in caricamento