Osmizza trail, prima edizione e grande successo

Venerdì scorso si è disputata la prima edizione dell'Osmizza Trail, evento podistico non competitivo organizzato dall'Evinrude

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Venerdì scorso si è disputata, nel tardo pomeriggio, la prima edizione dell'Osmizza Trail, gara dallo spiccato spirito non competitivo che si è misurato, giusto per fare un esempio, dall'insolita cospicua presenza alle premiazioni tenutesi al termine della prova. Il tracciato, di 5 km di corsa in montagna con 200 metri di dislivello, era stato studiato, realizzato e, nota non da poco, pulito (!!) da Elisabetta Gaspardis e Graziano Ferlora, presidente della società organizzatrice. Per motivi di sicurezza proprio l'Evinrude aveva inizialmente preferito limitare le adesioni massime a cento partecipanti, ma vista la notevole adesione, forse addirittura inattesa dato il periodo estivo che già conta diversi vacanzieri, ha portato il sodalizio muggesano, dopo un'attenta valutazione, ad accettare delle iscrizioni ben superiori al tetto massimo originale. Per la cronaca infatti sono risultati ben 154 gli arrivati.

Trattandosi, come detto in precedenza, di una gara non competitiva, anche noi cerchiamo di non soffermarci, come di consueto, prevalentemente alla cronaca piuttosto che ai risvolti più agonistici della manifestazione. Molto apprezzato dai concorrenti è stato l'aspetto paesaggistico, con il percorso che si è sviluppato tra Gemina e sentiero 3 per poi toccare anche la cima del Monte San Leonardo. Partenza e arrivo erano invece situati presso l'osmiza Doljak di Samatorza, che ha visto, tra gli altri, impegnarsi dietro al bancone nientepopodimeno che l'ex sindaco nonché attuale assessore del Comune di Sgonico Mirko Sardoč. Il "pacco gara" per l'occasione si è trasformato in un "piatto gara", ricco di affettati misti. Durante il rinfresco i presenti, invitati ad indossare un abbigliamento "campagnolo", sono stati allietati a suon di fisarmonica da uno dei dirigenti della stessa Evinrude, Franco Bloccari.

Pur trattandosi di una prova non competitiva, comunque è stata stilata una classifica, che ha visto giungere tra i primi cinque assoluti Alessandro Maraspin (Sportiamo), Alessandro Cociani (Fincantieri), Aleš Stor (dalla Slovenia), Adriano Bernetti (Evinrude) e Mattia Prandini (Pool Sport). Tra le donne ha bissato il successo dell'Evening Summer Trail Sara Crisci (Fincantieri Monfalcone), seguita da Marzia Bedrina (Running World), Ivana Stefani (Trieste Atletica), Annalisa Muran (ARAC) ed Erica Centomo (S. Giacomo).

La società che ha portato più atleti al traguardo è stata la Trieste Atletica, seguita dalla Bavisela, mentre sul gradino più basso del podio si sono piazzate a pari merito Val Rosandra e San Giacomo.

Concludiamo ricordando che venerdì prossimo, 5 agosto, alle 19.30, l'Evinrude si troverà ad organizzare la sua terza gara in meno di un mese, ovvero la molto apprezzata, e anche attesa visto l'anno di assenza, "staffetta de Muja".

Torna su
TriestePrima è in caricamento