rotate-mobile
Danneggiatore seriale / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Flavio Gioia

A colpi di spranga contro le auto parcheggiate in stazione: arrestato

Si tratta di cittadino afghano ventiseienne, senza fissa dimora, richiedente asilo. Lo straniero, dopo aver affermato di aver agito “per gioco”, ha subito dato in escandescenze. Nel corso delle indagini si è scoperto che aveva agito nella stessa maniera anche lo scorso 18 aprile, sempre in via Gioia

TRIESTE - Ventiseienne afgano beccato a danneggiare auto nei pressi della stazione centrale. E' accaduto nel pomeriggio dello scorso lunedì 6 maggio. il centro operativo compartimentale della polizia ferroviaria di Trieste, attraverso il sistema di telecamere esterne, ha notato un individuo che, armato di spranga, ha iniziato a colpire le vetture parcheggiate in via Flavio Gioia. Giunto sul posto, il personale del reparto operativo della Polfer ha fermato l'uomo con ancora in mano una sbarra di ferro di oltre 40 centimetri, recuperata da un dispositivo per riservare i parcheggi. Dagli accertamenti è emerso che il giovane risulta essere un cittadino afghano ventiseienne, senza fissa dimora, richiedente asilo. Condotto nei locali uffici di polizia, lo straniero, dopo aver affermato di aver agito “per gioco”, ha subito dato in escandescenze, mantenendo un atteggiamento poco coerente ed aggressivo, tanto da costringere gli agenti a far intervenire personale sanitario per accertamenti in merito alle sue condizioni di salute.

Arrestato

Accompagnato al pronto soccorso di Cattinara e vigilato dagli agenti della polizia ferroviaria, il giovane afghano, anche in ospedale ha iniziato a comportarsi in modo collerico, decidendo, ad un certo punto, di allontanarsi dal nosocomio, inseguito dagli agenti della Polfer. Dopo essere stato nuovamente fermato, l’uomo ha opposto resistenza rifiutando di salire sul mezzo della polizia e mantenendo un atteggiamento ostile e violento. Riportato in ufficio, dove ha continuato a mantenere un atteggiamento offensivo, lo straniero è stato posto in arresto e successivamente tradotto, presso la locale casa circondariale, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Non è la prima volta

E’ emerso, inoltre, che l’afghano era lo stesso individuo che nel corso del tardo pomeriggio dello scorso 18 aprile, sempre in via Gioia, era stato fermato da un agente della Polfer dopo che aveva infranto i vetri di una vettura in sosta con delle pietre, tentando, dopo essere penetrato nel veicolo, di sollevare il cofano dell’auto. Anche in quell'ocasione lo straniero, accompagnato negli uffici della polizia ferroviaria della stazione, in apparente stato confusionale, si era dimostrato aggressivo ed era stato affidato ai sanitari del pronto aoccorso per le valutazioni del caso. Il giovane è ora indagato in stato di arresto per i reati di resistenza a pubblico ffficiale e danneggiamento nonché per il tentato furto denunciato dal proprietario del primo vicolo violato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A colpi di spranga contro le auto parcheggiate in stazione: arrestato

TriestePrima è in caricamento