menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto tratta da Today.it (Infophoto)

foto tratta da Today.it (Infophoto)

Terrorismo: Fvg tra le regioni meno a rischio in Italia

Nel ranking che definisce il potenziale di rischio legato alle infiltrazioni terroristiche il nostro territorio fa segnare un punteggio di 0,81. È il più basso tra le regioni del settentrione, superiore solo a Puglia, Sicilia, Umbria, Abruzzo, Basilicata e Molise. Lontane Lombardia e Lazio, rispettivamente con 10 e 6,48 punti

Il Friuli Venezia Giulia - tra quelle del nord Italia - è la regione meno a rischio attentati. Il dato emerge dall'Italian Terrorism Infiltration Index 2015, ideato dall'Istituto Demoskopika, che ha tracciato una mappa delle regioni più a rischio potenziale di infiltrazione terroristica. «Due le regioni italiane che, rispetto alle altre realtà territoriali, risultano più esposte al rischio potenziale di infiltrazione terroristica: Lombardia e Lazio. Seguono in graduatoria Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Toscana e Campania».

“GRADUATORIA”. La regione con Milano raggiunge un punteggio pari a 10, che la fa risultare come l'unica italiana nell'area a più alto rischio potenziale di infiltrazione terroristica. A seguire Lazio (6,48 punti), Emilia Romagna (4,27 punti), Piemonte (3,47 punti) e Veneto (2,67). Toscana e Campania hanno totalizzato entrambe 2,40 punti. Le altre realtà si posizionano nell'area a basso rischio potenziale di infiltrazione terroristica, con un ranking tra 0,01 e 2 punti: Trentino Alto Adige (1,75 punti), Liguria (1,64 punti), Calabria (1,08 punti), Marche (0,96 punti), Sardegna (0,87 punti), Friuli Venezia Giulia (0,81 punti), Puglia (0,63 punti), Sicilia (0,46 punti) e Umbria (0,45 punti). In coda si collocano, Abruzzo (0,18 punti), Basilicata (0,02 punti) e Molise (0,01 punti).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento