Cronaca

Attenzione - Corteo di Professori e Studenti contro i "Test Invalsi"

Ritrovo ore 9 Piazza Sant'Antonio Trieste 13.5.2014 | 9.45 - I Cobas della Scuola di Trieste si mobilitano contro le prove Invalsi nelle scuole superiori questa mattina, martedì 13 maggio, con lo sciopero dell'intera giornata e scendendo in...

Ritrovo ore 9 Piazza Sant'Antonio Trieste

13.5.2014 | 9.45 - I Cobas della Scuola di Trieste si mobilitano contro le prove Invalsi nelle scuole superiori questa mattina, martedì 13 maggio, con lo sciopero dell'intera giornata e scendendo in piazza con gli studenti (appuntamento in piazza Sant'Antonio alle ore 9).

Malgrado gli insuccessi dei suoi predecessori la neo-ministra Giannini insiste con gli indovinelli per giudicare scuole e docenti.

Per fermare la protesta di docenti ed Ata sono ripartiti anche gli abusi e le illegalità di tanti presidi-padroni, che hanno minacciato insegnanti e genitori (che, alle elementari, volevano lasciare i figli a casa), sostituito docenti in sciopero, cambiato gli orari dei quiz, accorpato classi, non rispettato le decisioni di tanti Collegi docenti ostili agli indovinelli.

Giungono inoltre notizie inquietanti da alcune scuole superiori anche di di Trieste, dove le prove Invalsi verranno considerate come prove di verifica interna con valutazione individuale riportata sul registro, ed addirittura che gli alunni assenti nella giornata del 13 maggio dovranno sostenere una prova di recupero nei giorni successivi.

Invitiamo i genitori a vigilare su quanto sta avvenendo e ricordiamo che nessuna disposizione di legge impone agli alunni l'obbligo di sottoporsi alla rilevazione prevista dall'Invalsi e che l'Invalsi nella sua documentazione dichiara che le prove "non sono finalizzate alla valutazione individuale degli alunni".

La rilevazione Invalsi, che peraltro introduce modelli didattici molto discutibili ed incompatibili con un processo formativo individualizzato e partecipato, vuol venir imposta in modi inaccettabili, che possono configurarsi come abuso di potere.

Invitiamo genitori, lavoratori della scuola e studenti a segnalarci abusi ed illegalità ed illegittimità.

Precisiamo che abbiamo già inviato dovute diffide e segnalazioni anche all'USR ed USP per casi a dir poco anomali e che non escludiamo, anche nel caso di presunti comportamenti antisindacali, di ricorrere alle vie giudiziarie.

Foto tratta dalla pagina Facebook Cobas Fvg.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attenzione - Corteo di Professori e Studenti contro i "Test Invalsi"

TriestePrima è in caricamento