Atti vandalici all'Università: strappate le locandine elettorali

Alcuni membri del Collettivo Up hanno strappato, durante la notte, tutte le locandine elettorali legittimamente esposte in vista delle elezioni universitarie

Nella notte fra il 2 e il 3 maggio, un gruppo di ragazzi, membri del Collettivo Up, sono stati colti in flagrante dagli Studenti in Movimento e Lista Autonomamente, mentre erano intenti a strappare tutte le locandine elettorali legittimamente esposte in vista delle elezioni universitarie di questi giorni. Secondo le dichiarazione dei membri delle due liste coivolte, nella vivace discussione che ne è nata, lo stesso Collettivo ha ammesso l’intento di voler delegittimare un evento elettorale che «non è degno di avere spazio in Ateneo».

«Condanniamo con profonda indignazione– spiegano i membri della Lista Autonomamente e Studenti in Movimento– un gesto che simboleggia una gravissima violazione dei principi di democraticità e pluralismo che dovrebbero caratterizzare un’università pubblica: uno spazio aperto a tutti, di cui anche i membri del collettivo fanno parte. La stessa Università che - grazie alla rappresentanza studentesca tanto denigrata - ha finanziato le loro attività culturali con fondi pubblici. Non possiamo fare altro che unirci in un accorato appello al voto: dimostriamo a chi non gradisce la democrazia, che il voto e la partecipazione sono ancora valori fondanti del vero vivere comune».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento