Inaugurati i nuovi attraversamenti luminosi a Sant'Andrea

Luisa Polli, assessore all'Urbanistica: "L'intento è di migliorare il più possibile l’attuale livello di sicurezza dei pedoni in transito negli attraversamenti, meglio evidenziandone la collocazione e la visibilità". La spesa di 57mila euro

Inaugurati ieri in Largo Irneri e lungo il viale dei Campi Elisi, alle intersezioni con le vie De Coletti e del Lloyd in una “non casuale” concomitanza con la Settimana Europea della Mobilità 2018 – i tre nuovi attraversamenti pedonali luminosi (APL) realizzati da Hera Luce s.r.l. (società controllata da AcegasApsAmga) nell’ambito del contratto di servizio in essere per la gestione del sistema semaforico cittadino, a seguito del progetto esecutivo recentemente approvato dalla Giunta Municipale.

Gli interventi

"Il tutto – ha spiegato il competente Assessore all'Urbanistica, Ambiente, Città e Territorio Luisa Polli – nell'intento di migliorare il più possibile l’attuale livello di sicurezza dei pedoni in transito negli attraversamenti, meglio evidenziandone la collocazione e la visibilità; e ciò specialmente nei punti individuati come più critici dal punto di vista della viabilità o più frequentati per la presenza in zona di strutture di notevole uso pubblico". Il progetto, costato 57mila euro, ha rimarcato la Polli "comprende anche  l’installazione di numerosi dispositivi per non vedenti (DNV) sugli impianti semaforici già esistenti localizzati in piazza Dalmazia (all'altezza di via Fabio Severo), via Ghega (altezza via Roma), corso Umberto Saba (lato piazza Goldoni), passo Goldoni, Stazione Ferroviaria/viale Miramare (lato taxi e lato “monte”), via dell'Istria (all'altezza di piazzale Valmaura), incrocio tra le vie Battisti e Giulia con le vie Rismondo e Rossetti, Corso Cavour all'intersezione con la via Valdirivo".

La novità

Gli attraversamenti sono costituiti, a integrazione e “corredo” delle tradizionali “zebre”, da una potente sorgente di luce, una sorta di faro, che le sovrasta illuminando l'intera area del passaggio pedonale (attivo durante l'intero orario di accensione degli impianti pubblici), oltre che da un ben visibile segnale stradale azzurro indicatore dell'attraversamento, sormontato da una doppia luce gialla lampeggiante. 

Via XXX ottobre

Anche in via XXX ottobre è stato inaugurato il nuovo semaforo. Un intervento, per una spesa complessiva di 30 mila Euro, "reso necessario – hanno chiarito Assessore e tecnici comunali – non solo per l'evidente e, come noto, rilevante flusso di traffico veicolare che interessa i due assi Milano e Valdirivo e quindi per dare tutte le garanzie di sicurezza ai pedoni che li oltrepassano, ma anche per ottenere una adeguata fluidificazione del traffico e una riduzione dell'inquinamento. Senza la semaforizzazione infatti l’attraversamento da parte dell’utenza “debole” (pedoni e ciclisti) avverrebbe in modo casuale e determinerebbe continue fermate e ripartenze dei veicoli in corrispondenza delle strisce pedonali prive di semaforo, con conseguente possibile formazione di code. Resta inteso l’impegno – hanno detto - a monitorare il più corretto funzionamento degli impianti in relazione ai flussi veicolari, adottando i provvedimenti correttivi che nelle diverse situazioni dovessero rendersi necessari".

        

        

       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

  • "Liberata dall'occupazione jugoslava nel '54", Jerry Scotti fa confusione sulla storia di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento