Chi ha costruito la motonave

"Un impatto o una falla, è successo qualcosa" parla il progettista dell'Audace

Giuliano Vincenzi, progettista della Studioplast che ha personalmente realizzato la motonave, così ai colleghi di Treviso Today. «C'è stato un impatto, c'è stata una falla, un qualcosa. Dal lato della costruzione io sono abbastanza tranquillo perché è stata fatta con tutte le prescrizioni del registro navale"

GRADO - La motonave Audace, di proprietà dell'armatore veneziano Pierfilippo Vidali, è stava varata il 1° giugno 2023 nella Marca, in particolare nel cantiere nautico Studioplast di Lughignano, a Casale sul Sile, realtà fondata da Giuliano Vincenzi ben 46 anni fa. Otto i mesi impiegati per la realizzazione. Si tratta di un'imbarcazione lunga 22,50 metri, larga 5,20 metri e che può trasportare 200 persone sedute (120 coperti, 80 all'esterno, sul ponte) e 30 biciclette. Audace, con due motori da 1000 cavalli ciascuno e scafo tutto in vetroresina, veniva impiegata lungo la linea Trieste-Grado ed era molto frequentata: la motonava Adriatica, in servizio in questa tratta, ha trasportato nel corso dell'estate 2023 quasi 16mila passeggeri.

Le parole del progettista

«Se la barca ha navigato fino a pochi giorni fa e andava bene e poi è successo che tutto d'un tratto è entrata acqua vuol dire che qualcosa è successo» ha spiegato Giuliano Vincenzi, progettista della Studioplast che ha personalmente realizzato la motonave. «C'è stato un impatto, c'è stata una falla, un qualcosa. Dal lato della costruzione io sono abbastanza tranquillo perché è stata fatta con tutte le prescrizioni del registro navale, è stata fatta con tutte le prescrizioni ulteriori perché la navigazione litoranea prevede delle ulteriori modifiche sulla struttura dell'imbarcazione. Diciamo che sono abbastanza tranquillo, ora faranno l'alaggio della barca e vedremo cosa è successo. Era stato certificato che l'imbarcazione era stata costruita nel migliore modo possibile: quando si mette in acqua una barca si dice o va bene oppure subito succede qualcosa e questo è».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un impatto o una falla, è successo qualcosa" parla il progettista dell'Audace
TriestePrima è in caricamento