Cronaca

Lager di Auschwitz e Birkenau, Associazione Deina: «Viaggio in treno nella memoria»

Con partecipanti provenienti da 7 Regioni d'Italia, lo scorso anno oltre 1300 ragazzi hanno aderito al progetto realizzato grazie ai Comuni di Trieste e di Pordenone

Viaggiare nella storia e nella memoria con i treni di Promemoria_Auschwitz, un progetto nazionale organizzato dall’associazione Deina, che propone un percorso di educazione alla cittadinanza che vede il suo apice nel viaggio a Cracovia e nella visita agli ex lager di Auschwitz e Birkenau.

I partecipanti provengono da 7 Regioni d’Italia: Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Sardegna e Sicilia. L'anno scorso oltre 1300 ragazzi hanno aderito al progetto. In Friuli Venezia Giulia il progetto è stato realizzato in questi anni grazie al finanziamento della Provincia e del Comune di Trieste e del Comune di Pordenone, permettendo ai giovani di partire con una quota notevolmente ridotta, e si è svolto in collaborazione con gli storici dell'Istituto Regionale di Storia del Movimento di Liberazione-IRSML, il Museo della Risiera di San Sabba, il Centro di aggregazione giovanile Toti e la Comunità Ebraica di Trieste.

Il progetto ha avuto un riscontro fortemente positivo tra gli istituti scolastici e i giovani, che hanno mostrato un crescente interesse verso queste tematiche e la volontà di formarsi e confrontarsi: nel 2016 le richieste di partecipazione sono state di circa tre volte superiori rispetto al numero di posti disponibili. Quest’anno non si hanno al momento conferme sulla volontà del Comune di Trieste di finanziare il progetto. Il progetto prevede un ciclo di incontri di formazione, che inizieranno a fine novembre, per approfondire il contesto storico della Seconda Guerra Mondiale e della deportazione per affrontare questo percorso con maggiore conoscenza e consapevolezza.

Con cineforum, laboratori di scrittura creativa e workshop interattivi, in questi incontri il gruppo inizierà a conoscersi, a dialogare e a confrontarsi, scambiandosi opinioni e punti di vista, e mettendo così le basi per un percorso di crescita e maturazione che si compirà insieme nel corso del viaggio. Il percorso prevede inoltre un approfondimento specifico sulla storia della città di Trieste, costituito da una lezione storica, la visita dei luoghi più significativi e l’incontro con un testimone diretto.

Il viaggio, che si svolgerà in treno, inizierà il 2 febbraio e si concluderà l’8 febbraio. I partecipanti raggiungeranno in bus la stazione del Brennero, e da lì oltre 650 giovani viaggeranno tutti insieme in treno, per permettere un ulteriore arricchimento del percorso dato dallo scambio e dal confronto tra realtà con storie locali profondamente diverse. Durante il viaggio sarà proposto ai partecipanti un laboratorio di scrittura creativa. A Cracovia i giovani vivranno un intenso percorso che li guiderà attraverso le fasi storiche che hanno preceduto la deportazione, fornendo loro strumenti di analisi e informazioni storiche.

Con l’affiancamento di guide specializzate, visiteranno alcuni luoghi fondamentali per ripercorrere quel periodo storico: l’ex ghetto ebraico di Cracovia, la Fabrika Emalia Oskara Schindlera, la fabbrica-museo dedicata alla vita di Oskar Schindler e all’occupazione nazista della città di Cracovia, e il quartiere ebraico di Kazimierz. Un'intera giornata sarà dedicata alla visita degli ex lager di Auschwitz e Birkenau, dove hanno perso la vita oltre un milione di persone. Il percorso prevede numerosi momenti di confronto e riflessione, e prosegue al ritorno dal viaggio con eventi di restituzione alla cittadinanza.

Il progetto nel 2016 ha goduto del patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e del sostegno e/o patrocinio oltre 50 Province e Comuni d’Italia. I viaggi della memoria contribuiscono a educare una generazione di giovani che siano in grado di afferrare il senso profondo e complesso delle sfide del presente. Le iscrizioni sono aperte sul sito www.deina.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lager di Auschwitz e Birkenau, Associazione Deina: «Viaggio in treno nella memoria»

TriestePrima è in caricamento