Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Expo 2015, Serracchiani: «Occasione per la Regione da non perdere»

Lungo l'intero arco della rassegna, che ha come filo conduttore il tema "Nutrire il pianeta, energia per la Vita",la presenza istituzionale assicurata con un'area a palazzo Italia. Proiettati degli spot accattivanti, per incuriosire su tutto quanto offre la regione

Il Friuli Venezia Giulia parteciperà all'Expo 2015, in programma a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre. Lo hanno annunciato oggi a Trieste la presidente della Regione, Debora Serracchiani, e il vicepresidente, Sergio Bolzonello, che nel presentare l'ampio ventaglio di iniziative organizzate sia nel capoluogo lombardo che nel nostro territorio, hanno parlato di "occasione da non perdere".

Sottolineando come l'esposizione universale Expo Milano 2015 sia evento dai grandi numeri, per il quale è prevista una partecipazione planetaria, la presidente ha snocciolato i dettagli di «una partecipazione che coinvolge tanti diversi attori, che ringraziamo per questo. Ci muoviamo a sistema - ha aggiunto - garantendo una presenza attiva e concreta, in grado di far conoscere e apprezzare la nostra regione in tutte le sue  Mpeculiarità, non solo enogastronomia, ma anche turismo, cultura, arte».

Lungo l'intero arco della rassegna, che ha come filo conduttore il tema "Nutrire il pianeta, energia per la Vita", la presenza istituzionale sarà assicurata con un'area a palazzo Italia, "presidiata assieme a Unioncamere". In collaborazione con la sede Rai del FVG saranno proiettati degli spot accattivanti, per incuriosire su tutto quanto è ed offre il Friuli Venezia GiuliaParallelamente, nell'ambito della mostra delle Regioni, anche la nostra racconterà per immagini e suoni alcune storie legate a personaggi e realtà noti, su temi quali bellezza, potenza, saper fare.

Tra le altre iniziative, sempre nel padiglione Italia dal 3 al 9 luglio vi sarà una vetrina delle eccellenze regionali, mentre il 12 settembre è previsto un evento sul tema della ricerca e innovazione nella sostenibilità- delle produzioni agroindustriali.

Inoltre "abbiamo guardato con particolare interesse alle opportunità che Expo ci può dare di organizzare una serie di eventi sul nostro territorio, capaci di far riflettere la visibilità dell'esposizione sul Friuli Venezia Giulia e a suscitare un interesse che non si esaurisca con la durata della stessa", ha evidenziato la presidente.

Grazie alla collaborazione con il Consorzio del prosciutto di San Daniele, nell'ambito del progetto "dall'Expo ai territori"  si terrà Aria di Friuli Venezia Giulia, novità assoluta che ricalca, allargandosi, Aria di Festa. Sarà gemellata con il festival piemontese Collisioni, che si svolge in Barolo. Coinvolgerà, assieme a San Daniele, altri 12 Comuni (Gemona del Friuli, Ragogna, Fagagna, Udine, Spilimbergo, Codroipo, San Giorgio della Richinvelda, Valvasone-Arzene, Maniago, Cividale del Friuli, Corno di Rosazzo e Aquileia) che ospiteranno iniziative culturali ed enogastronomiche.

A corollario, non mancheranno uno specifico corso di formazione per guide turistiche, mentre "saranno ospitate delegazioni per farci conoscere e attivare relazioni importanti", ha sottolineato la presidente Serracchiani.

Come previsto nella legge finanziaria per il 2015, l'impegno della Regione per Expo sarà di un 1,515 milioni euro ai quali si aggiungono due contributi governativi da 300mila euro l'uno, rispettivamente per l'Expo dei territori e la realizzazione degli spot.

«Un budget contenuto, frutto della scelta di non concentrare gli sforzi solo su Milano, che sarebbe stata estremamente più costosa, ma di investire molto sul Friuli Venezia Giulia», ha evidenziato la presidente della Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo 2015, Serracchiani: «Occasione per la Regione da non perdere»

TriestePrima è in caricamento