Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Cantiere sulla A4 tra Gonars e Villesse, controlli antimafia su circa 60 persone

L'iniziativa rientra nell'attività di controllo dei cantieri prevista dal Codice antimafia. Controlli anche su 41 automezzi, 14 persone giuridiche ed infine è stata acquisita la documentazione relativa all’appalto

Controlli antimafia nel cantiere autostradale: nella mattinata di oggi, martedì 20 aprile, su disposizione del Prefetto di Udine, personale della Direzione Investigativa Antimafia di Trieste, della Questura, del Comando Provinciale Carabinieri e della Guardia di Finanza nonché del Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche e dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, di Udine, coordinato dal Dirigente dell’Area I, ha effettuato l'accesso al cantiere relativo all’“Appalto integrato concernente la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di costruzione dell’ampliamento dell’autostrada A4 con la terza corsia tratto Gonars (progr. Km. 89+000,00) – Villesse (progr. Km. 106+150,00), 4° lotto, 1° sublotto”.

L'iniziativa rientra nell'attività di controllo dei cantieri prevista dal Codice antimafia che fa capo al Prefetto, che si avvale dei Gruppi interforze istituiti presso ogni Prefettura, ed è finalizzata a prevenire tentativi di infiltrazioni mafiose e garantire l'esecuzione regolare delle opere. Nel cantiere controllato sono stati esaminati numero e nominativi dei lavoratori e dei mezzi impiegati dalle ditte affidatarie dell'appalto, i contratti di fornitura e gli eventuali subappalti. L’ispezione rientra infatti nel programma di attività coordinate dalla prefettura che hanno come obiettivo la massima attenzione ai lavori pubblici. L'esame della situazione del cantiere sarà al centro di ulteriori approfondimenti, nel contesto comunque di una ordinaria attività di prevenzione antimafia, con particolare riguardo alle tipologie di attività che rientrano nel novero di quelle ritenute maggiormente esposte al rischio di intromissione da parte della criminalità organizzata.

L'intervento

Le operazioni si sono protratte per circa 4 ore e si è proceduto al controllo di 57 persone fisiche e 14 persone giuridiche e rilevati i dati di 41 automezzi e mezzi da lavoro, nonché è stata acquisita la documentazione relativa all’appalto, tuttora al vaglio del Gruppo Interforze. I dati così raccolti confluiranno in un’unica banca dati presso l’Osservatorio Centrale Appalti Pubblici della Direzione Investigativa Antimafia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere sulla A4 tra Gonars e Villesse, controlli antimafia su circa 60 persone

TriestePrima è in caricamento