Autovie: traffico natalizio "da esodo" e 9 tamponamenti

Elemento chiave il rientro dei lavoratori croati, albanesi, bosniaci e rumeni che vanno a trascorrere le feste a casa. Tanti anche i turisti italiani e stranieri. La carreggiata a maggior intensità di traffico è stata quella in direzione Trieste

Traffico Natalizio da “esodo” sulla rete autostradale di Autovie Venete, con due giornate in particolare, venerdì 21 e sabato 22 dicembre “che sembravano quelle estive”. L’affermazione è degli operatori del Centro Radio Informativo di Palmanova, la sala di controllo dell’autostrada. E se lo dicono loro, che monitorano i flussi 24 ore su 24 c’è da crederci.

A4: due incidenti e traffico in tilt

Turisti e lavoratori stranieri

L’elemento che ha maggiormente caratterizzato gli spostanti è stato sicuramente il rientro – nei rispettivi Paesi – dei tanti lavoratori croati, albanesi, bosniaci e rumeni che vanno a trascorrere le feste a casa. E infatti, la carreggiata a maggior intensità di traffico è stata quella in direzione Trieste. Ma tanti anche i turisti sia italiani sia stranieri che hanno scelto di trascorre le festività sulla costa dell’Alto Adriatico e su quella Dalmata.

Traffico in aumento

Super lavoro per gli operatori e per gli ausiliari alla viabilità anche a causa di una serie di micro tamponamenti (ben 9 fra il 21 e il 22) senza conseguenze per le persone e a numerosi mezzi in panne che ostacolavano la circolazione. Per i prossimi giorni non sono previsti incrementi del traffico. I rientri massicci, infatti, sono attesi per il 5 e 6 gennaio, quando torneranno in Italia i lavoratori stranieri.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento