Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La famiglia Dukcevich valuta la cessione dell'azienda

Il fulmine a ciel sereno arriva oggi attraverso un comunicato pubblicato sul Sole 24 Ore. Azienda in mano a professionisti che analizzeranno la situazione. Circa 500 i dipendenti che lavorano nell'azienda

La rinuncia al progetto del piano industriale per il rilancio a causa dell’assenza di sostegno bancario. È questa la motivazione che è apparsa in un comunicato sul Sole 24Ore e che coinvolge lo storico prosciuttificio triestino della Principe.

Il comunicato

Mario e Sonia Dukcevich hanno pubblicato un comunicato sul giornale di Confindustria che spiega il futuro, oscuro, che vivrà l’azienda nel prossimo periodo. “L’azienda sarà gestita da professionisti per valutare tutte le possibilità tra cui anche la cessione, nel solo interesse della continuità aziendale”. Al momento i titolari non si sarebbero espressi in merito all’ipotesi di un concordato. Negli ultimi anni lo storico marchio aveva spinto tanto sulle esportazioni in vaschetta e non. Stati Uniti, mercato asiatico ma anche europeo. 

Moltissime famiglie

Sono 500 circa i dipendenti che lavorano per il gruppo KIPRE. Quale sarà la loro sorte solo il tempo potrà dirlo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia Dukcevich valuta la cessione dell'azienda

TriestePrima è in caricamento