menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Falso allarme meningite", l'Azienda sanitaria conferma: «Nessun pericolo per la salute pubblica»

Continuano le telefonate di cittadini preoccupati al 118 per la profilassi, ma la Direzione dell’Azienda Ospedaliero Universitaria “Ospedali Riuniti” di Trieste e dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 1 “Triestina” conferma che si è trattato di un'infenzione

In merito alla triste notizia relativa alla morte della dipendente 36enne di Genertel e alla preoccupazione che ha generato sabato l'articolo di pubblicato su un sito internet che parlava di meningite, l'Azienda sanitaria ribadisce che non si è tratta di questa malattia: nel corso del weekend il panico generato dal "falso allarme" ha fatto si che il 118 fosse preso d'assalto dai dipendenti e cittadini preoccupati (costringenzo l'Azienda sanitaria a rafforzare il servizio a causa delle centinaia di richieste).

«La Direzione dell’Azienda Ospedaliero Universitaria “Ospedali Riuniti” di Trieste e dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 1 “Triestina” - si legge nel comunicato - in relazione alla vicenda della morte dell’impiegata Genertel Valentina C. esprime vicinanza ai familiari e comunica che non si tratta di un caso di meningite; si è trattato di una grave infezione che non comporta pericoli per la salute pubblica».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento