Badante usa il bancomat del suo assistito: scoperta grazie a carta fedeltà

La Polizia locale ha provato il reato perché la donna caricava punti sulla sua carta. Scattata la denuncia

Un signore di 80 anni con problemi di salute e la sua collaboratrice domestica, un ammanco di denaro e una carta fedeltà di un grande magazzino che rivela il furto. Il figlio di un anziano signore si è recato al Nucleo di polizia giudiziaria della Polizia Locale per sporgere denuncia: sull'estratto conto del padre aveva notato cospicui ritiri di denaro con il bancomat, incompatibili con le uscite del padre; nell'arco di un mese e mezzo erano spariti quasi 3000 euro.

Coordinati dalla Procura della Repubblica gli investigatori si sono messi subito sulle tracce del responsabile benché la cosa non fosse facile: il figlio si era accorto dell'esborso un mese dopo l'ultimo prelievo e ciò toglieva di mezzo la possibilità di consultare le telecamere degli sportelli bancomat o di quelle cittadine.

Analizzando però i movimenti sull'estratto conto, tra i tanti prelievi emergeva pure un acquisto sospetto in un grande magazzino del centro città. I dati della transazione confermavano l'utilizzo del bancomat ma nulla dicevano su chi l'avesse utilizzato; ed è qui che è entrata in gioco la carta fedeltà del magazzino, ricaricata proprio grazie a quell'acquisto, con tanto di nome e cognome della cliente che altri non era che la collaboratrice domestica dell'anziano (una donna di 42 anni, D.S. le sue iniziali).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su mandato della Procura della Repubblica, la Polizia Locale perquisiva l'appartamento della donna e trovava la tessera rivelatrice. D.S. è stata perciò denunciata per furto e per indebito utilizzo di carta di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, spopola sul web il nuovo grafico di un ricercatore di Trieste

  • Coronavirus, numeri choc alla casa di riposo La Primula: 39 su 40 positivi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

  • Coronavirus, Trieste tra le città più colpite del Nordest

Torna su
TriestePrima è in caricamento