Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Bagni a pagamento in Stazione: 1 euro ed è polemica sui social

Una questione apparentemente irrilevante solleva su Facebook grandi dibattiti a temi collegati, quali l'ordine pubblico e i tempi d'attesa per le coincidenze

Cambiano le regole per il bagno della Stazione Centrale di Trieste, ora utilizzabile al costo di un euro. Un utente Facebook pubblica la prima fattura, e sui social si scatena il dibattito. «Un signore della Coop Service - dichiara l'autore del post - mi ha detto che il servizio a paganmento è attivo da oggi, primo febbraio». Alcuni commentatori lo trovano troppo caro, altri segnalano che ormai in tutte le stazioni il servizio è a pagamento, e alla stessa cifra.

Tuttavia, molte questioni all’apparenza secondarie fanno emergere temi di grande rilevanza, come la pubblica sicurezza. «È brutto ricordarlo ma se serve a rendere i bagni più sicuri come a Mestre, ben venga – commenta Cinzia - Ogni tanto mi ritrovo alle sei di pomeriggio in stazione con mia figlia e i bagni pubblici in posizioni nascoste mi mettono inquietudine».

Altri, come Mauro, cita il probema delle lunghe coincidenze e gli inconvenienti di viaggio, casi in cui una presenza umana può fare la differenza: «Ero con cell scarico che attendevo treno, un'ora e passa era lunga. Ho chiesto al personale della pulizia dei bagni dove avrei potuto trovare una presa corrente attivata. Mi è stato risposto che tutte sono disattivate alla stazione ma gentilmente mi avrebbe fatto caricare il cell dove loro hanno lo stanzino. Li ringrazio e un euro lo do volentieri, se posso gli pago pure il caffè».
«Il caffè – risponde Elisabetta – ha lo stesso costo: per un salto in bagno mi sembra una cifra eccessiva».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagni a pagamento in Stazione: 1 euro ed è polemica sui social

TriestePrima è in caricamento