Precipita e muore nel pozzo: il tredicenne non è salito in piedi sulla copertura

Questo il primo responso dell'autopsia. La vittima, Stefano Borghes, è caduta con il busto in avanti.

Secondo i primi responsi dell'autopsia, Stefano Borghes, il tredicenne goriziano deceduto mercoledì mattina a Gorizia dopo essere precipitato nel pozzo del parco Coronini-Cronberg, è caduto con il busto in avanti. Lo riporta Il Piccolo. Il giovane, quindi, non è salito in piedi sulla copertura del pozzo per prendere la cartina della gara di orienteering. Sarà ora prioritario analizzare lo stato in cui si trovavano i ganci e i materiali della copertura.

Nella giornata di ieri è stato anche dato il nulla osta alla sepoltura del ragazzo.Tra i 14 indagati ci sono il sindaco Rodolfo Ziberna, l'assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli e i componenti del direttivo della Fondazione Coronini. Indagati anche l'animatrice del centro estivo e i responsabili della parrocchia. L'ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, quattro sono a Trieste

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento