Cronaca

Banca Mediocredito Fvg: la Regione stanzia 16,5 milioni in più per aumento del capitale

Previsto il risanamento dell'istituto che, assieme all'individuazione di un'alleanza industriale credibile potrà fornire nuova stabilità e prospettiva alla banca

Approvato dalla I Commissione del Consiglio regionale il disegno di legge - illustrato dall'assessore Francesco Peroni - che autorizza la Regione, in qualità di socio di Banca Mediocredito FVG, a incrementare l'importo diretto all'aumento di capitale della stessa, che passa dagli iniziali 38.500.000 euro stanziati dalla legge di assestamento di bilancio 2016, a 54.990.000 euro, con una spesa di 16.490.000 euro per il 2017.

Il provvedimento è legato alle prescrizioni tassative pervenute dall'Autorità di vigilanza che, al termine dell'ispezione avvenuta lo scorso anno, indicavano nel 30 giugno 2017 il termine entro il quale realizzare il risanamento e la correlata ri-patrimonializzazione dell'istituto, operazione che, assieme alla pulizia dalla sofferenze passate e all'individuazione di un'alleanza industriale credibile, potrà fornire nuova stabilità e prospettiva alla banca. Sotto il profilo strategico, il disegno di legge poggia sulla convinzione che Banca Mediocredito FVG, se risanata e restituita al mercato in una condizione confacente al quadro odierno, abbia e possa avere valenza significativa e determinante per una Regione autonoma come il Friuli Venezia Giulia, che ha nelle proprie competenze statutarie anche quelle dell'intervento sull'economia e sullo sviluppo economico del territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Mediocredito Fvg: la Regione stanzia 16,5 milioni in più per aumento del capitale

TriestePrima è in caricamento