Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

"Le banche non elargiscono prestiti alle imprese", la segnalazione di Confcommercio e Confartigianato

Paoletti e Bruni hanno chiesto al Presidente Fedriga un ulteriore intervento sui principali gruppi bancari nazionali che operano nella provincia di Trieste

Le banche triestine sembrano non collaborare, nonostante nel decreto varato dal Governo Conte per aiutare le imprese colpite dall'emergenza sanitaria sia previsto potenziamento del Fondo Centrale di Garanzia per le Pmi, affinché vi sia immissione di liquidità a supporto delle piccole medie imprese.. A segnalare il problema Confcommercio Trieste e Confartigianato Trieste che hanno chiesto al presidente Fedriga un ulteriore intervento sui principali gruppi bancari nazionali che operano nella provincia di Trieste.

"In particolare - rilevano Bruni e Paoletti - il settore del Terziario e quello dell’Artigianato hanno gli operatori in grande difficoltà con i magazzini pieni di merce, l’impossibilità di venderla e la necessità di avere la liquidità che consenta di pagare stipendi, ferie, fornitori, tasse e altre incombenze connesse alle singole attività. Numerose sono le segnalazione che pervengono alle nostre Associazioni di categoria da imprese che si rivolgono ai gruppi bancari nazionali presenti a Trieste, trovando porte chiuse e un burocrazia insostenibile, invece che un accompagnamento in questa difficile fase di transizione, che ha colpito ogni livello della vita economico-sociale della nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le banche non elargiscono prestiti alle imprese", la segnalazione di Confcommercio e Confartigianato

TriestePrima è in caricamento