menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Banda di Narcotrafficanti Albanesi Sgominata a Trieste

E’ in corso da questa mattina all’alba una vasta operazione antidroga  della Squadra Mobile della Questura di  Trieste , che sta dando esecuzione insieme a militari del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza a nove ordinanze di...

E' in corso da questa mattina all'alba una vasta operazione antidroga della Squadra Mobile della Questura di Trieste , che sta dando esecuzione insieme a militari del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza a nove ordinanze di custodia cautelare in carcere e decine di perquisizioni emesse dalla Procura della Repubblica del capoluogo giuliano, nei confronti di una banda di narcotrafficanti albanesi ritenuti responsabili di traffico internazionale di droga.

Gli investigatori del capoluogo giuliano, lavorando insieme alle Squadre Mobili di Venezia e Treviso, hanno accertato che l'organizzazione criminale ha importato in Italia ingenti quantitativi di cocaina, tramite corrieri che trasportavano la droga a bordo di autovetture provenienti dalla Spagna e dall'Olanda.

Il capo della banda è stato arrestato nel mese di ottobre nel corso di un'attività coordinata dal P.M. titolare dell'indagine Giorgio MILILLO, in collaborazione con il Gruppo Operativo Antidroga del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Trieste, che aveva avviato un'indagine a carico del trafficante utilizzando sofisticate tecniche d'indagine che avevano pure consentito di sequestrare circa un chilo di cocaina.

A carico dei componenti dell'organizzazione, cinque cittadini albanesi tra i venti e i trenta anni operanti tra Trieste, Venezia e Treviso, è stata sequestrata un' ingente quantità di cocaina, destinata anche a consumatori in fasce d'età a rischio per l'uso di sostanze stupefacenti e nel corso di una perquisizione a Venezia anche un pistola calibro 7.65 "clandestina" munita di proiettili e caricatore.

Le indagini hanno dimostrato che i trafficanti utilizzavano pusher italiani per lo smercio al dettaglio,tutti pregiudicati che sono stati arrestati questa mattina all'alba nello loro abitazioni.

Per la conclusione dell'operazione, coordinata dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine e dalla Direzione Centrale Antidroga, sono stati impiegati 70 agenti delle Squadre Mobili di Trieste, Venezia, Treviso, Milano e Padova unitamente a militari della Guardia di Finanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento