rotate-mobile
Latitanza finita in carcere

Latitante arrestato sul confine: faceva parte della banda dei gratta e vinci

Un cittadino di nazionalità romena nato nel 1987 era destinatario di un ordine di custodia cautelare emesso dal tribunale di Busto Arsizio nel 2016

TRIESTE - La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino rumeno nato nel 1987 e condannato per numerosi furti commessi in Lombardia. L'uomo era latitante dal 2016 ed è stato fermato da un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di Duino Aurisina nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 agosto. Il giovane si trovava a bordo di una Mercedes diretta in Romania. Durante il controllo dei documenti gli agenti hanno scoperto che si era reso responsabile, assieme ad altri connazionali, di "ripetuti furti con incursioni notturne nelle tabaccherie, dalle quali asportavano i fondocassa, le stecche di sigarette ed i gratta e vinci. I tagliandi venivano poi effettivamente raschiati e le vincite riscosse dagli stessi componenti della banda".

In un’altra occasione, inoltre, il cittadino comunitario si era introdotto con i connazionali in un autogrill della provincia di Varese ed aveva minacciato l’addetta con un piccone; la malcapitata si vedeva costretta a consegnare ai rapinatori, tutti col volto travisato, quasi 600 euro in contanti ed un pacco di “gratta e vinci” che avevano poi fruttato altri 1800 euro circa di guadagno. L'uomo era stato poi fermato e condannato dal tribunale di Busto Arsizio. Ora si trova presso la locale Casa Circondariale di via Coroneo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante arrestato sul confine: faceva parte della banda dei gratta e vinci

TriestePrima è in caricamento