“Bandito” dall’Italia, beccato su un autobus al confine: arrestato 26enne

Stava per lasciare il Paese ma il mezzo è stato fermato per un controllo e il divieto di reingresso risaliva al 2017

Giovedì scorso è stato arrestato dalla Polizia di Frontiera un cittadino albanese di 26 anni, E.M. le sue iniziali, che stava per lasciare il Paese a bordo di un autobus con targa albanese. Il mezzo è stato fermato per un controllo a Fernetti e dalle verifiche sull’identità dei passeggeri è emerso che E.M. era rientrato in Italia violando il divieto di reingresso. Infatti, nel 2017 era stato espulso dal territorio nazionale con provvedimento disposto dal Prefetto di Verona. Al termine delle attività di polizia, il giovane è stato accompagnato al Coroneo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento